Utente 764XXX
Gentile Dottore
HO 35 anni
SOno 5 mesi che soffro di un leggero bruciore dopo minzione,inoltre avverto nel pene un dolore simile qualcosa di piu' di una puntura di un ago.
Dopo visita urologica ho effettuato esami urinocultura,CTM,Tampone uretrale risultati tutti negativi,mentre nell'ecografia e' comparsa una grossolana calcificazione nella prostata,probabile causa dei miei sintomi.L'urologo mi ha detto che non e' nulla di grave prescrivendomi una terapia di supposte e pillole per 40 gg.Ma spiegatami una cosa:che cose'e la calcificazione nella prostata e cosa puo' comportare in futuro?Posso davvero restare tranquillo?
mille grazie.


[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
Genrile utente,
la calcificazione è l'esito di processi infiammatori piuttosto datati ( almeno 5 aa) e attualmente non hanno alcun valore clinico se non quello di dimostrare che Lei potrebbe soffrire di infiammazione prostatica,da cui la terapia Aa Lei prescritta dal collega.
Sperando di esserLe stato chiaro, le porgo cordiali saluti.
Dott.Roberto Mallus

[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto

28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
GIOIA DEL COLLE (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
le calcificazioni prostatiche rappresentano gli esiti di un processo flogistico che si è attuato a livell o della ghiandola in passato sono la documentazione di una prostatite cronica
dr Giuseppe Benedetto
www.giuseppebenedetto.netfirms.com