Utente
Egregio Dottore, buon pomeriggio.

Ho eseguito in data odierna un' ecografia all'addome completo.

L'esito è stato negativo, tranne per la prostata dove c'è scritto:
"Prostata di dimensioni aumentate con impronta sul pavimento vescicale (DT 52mm)"
"Vescica distesa, senza formazioni aggettanti di parete".

Nell'ecografia di due anni fa invece sulla prostata c'era scritto:
"Prostata moderatamente ingrandita (DT 49mm, AP 36 mm), senza significativi aggetti endovescicali nè importanti alterazioni dell' ecostruttura.
"Vescica distesa, esente da alterazioni parietali ed endoluminari.

Due anni fa ero pure andato da un Urologo che mi aveva confermato le dimensioni aumentate della prostata, ma che non c'era nulla da preoccuparsi.
Avevo fatto anche un PSA che era dentro i limiti. Ora non ricordo bene, mi pare che il massimo fosse 5 e io l'avessi a 2,50.

Ora, a distanza di 2 anni, vedo che la prostata è aumentata di volume, senza sintomi, non ho problemi a urinare nè tanto meno dolori. urino spesso perchè bevo moltissimo.

Ho 40 anni ora, e alla prima ecografia ne avevo 38. Non bevo e non fumo...

Vorrei gentilmente sapere cosa si intende per " impronta sul pavimento vescicale" e se mi devo preoccupare.

La ringrazio vivamente e le auguro buon giornata.

[#1]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,quando la prostata si ipertrofica,cioè si ingrandisce,a volte rialza il pavimento vescicale,dando luogo ai disturbi urinari che conosciamo ma che lei non ci trasmette nel post.Quindi,credo che sia sufficiente seguire i consigli dello specialista di riferimento,senza allarmi di sorta,analogamente alla valutazione del PSA.Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente
Egregio Dottore, la ringrazio vivamente per la sua cortese risposta.

Ciò che mi rende perplesso è, come mai la mia prostata ha cominciato a ingrandirsi a soli 38 anni.

Ho sempre creduto che questo, fosse un problema delle persone, diciamo "più anziane".

Questo mio ipertrofismo prostatico è dunque un preludio a problemi che sicuramente avrò in futuro?

la ringrazio ancora e le auguro buona serata.

[#3]  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BENEVENTO (BN)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,la prostatite si cronicizza spesso e,nel tempo può dare luogo ad un'ipertrofia che,però,non necessariamente darà una sintomatologia urinaria.L'abbassamento dell'età é,spesso,legato alla prevenzione ed all'affinamento delle metodiche dignostiche. Cordialità.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it