Utente 336XXX
Buongiorno,
Ho letto che una regolare eiaculazione possa prevenire il cancro alla prostata.. Ma ogni quanto bisognerebbe farlo?
In quali casi invece la troppa attività sessuale diventa dannosa per l'organismo? Per esempio: se volontariamente ritardo un po' di volte l'orgasmo ci può essere un problema di 'eiaculazione retrograda'?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non drammatizzi e non pensi ad eiaculazioni retrograde improbabili.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/211-liquido-seminale-esce-ovvero-eiaculazione-retrograda.html

Sul problema eiaculazioni e tumore della prostata si legga anche questa news:

https://www.medicitalia.it/news/urologia/6528-eiaculazioni-tumori-prostata.html

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com