Utente 415XXX
Buon pomeriggio a tutti,
Volevo presentare anche qui la mia attuale esperienza per sentire il parere dei professionisti iscritti a questo utile sito.
Allora, esattamente 1 settimana fa sono stato operato di fimosi con anestesia locale. Credo che nel mio caso sia avvenuta una circoncisione parziale in quanto il glande non è perennemente scoperto. Premetto che prima dell'operazione ero totalmente terrorizzato dall'idea di vedere aghi e punti in una zona così delicata, e avevo una paura cane non solo dell'operazione, ma anche dello "scomodo" decorso post-operatorio. Durante l'intervento non ho sentito dolore, tranne un pochino durante l'anestesia e mentre mi hanno abbassato per la prima volta la pelle. Finito l'intervento non ho avuto dolore, e dopo un oretta sono potuto tranquillamente tornare a casa, con il membro fasciato ma senza alcun problema.
Dopo una settimana posso ritenermi abbastanza soddisfatto e sereno. Il primo momento in cui mi sono ritrovato da solo con il mio membro mi sono spaventato, non lo riconoscevo :( era gonfio e scuro, con tracce di sangue e i tessuti che ovviamente avevano risentito un po' dell'intervento. Posso assicurare che la situazione migliora già nei primissimi giorni, e credo che esteticamente stia tornando come prima, se non meglio ihihihih. Non ho avuto dolori in questa settimana, sin da quasi subito urinare non è stato difficile (forse un po' di fastidio) e non ho riscontrato un eccessivo sanguinamento...ogni tanto sento dei dolorini, più che altro tipo delle veloci scosse, e anche prurito, ma immagino sia inizio delle varie cicatrizzazioni
Esteticamente quindi ci siamo, i punti tengono e anche le inevitabili erezioni notturne non creano eccessivi disagi. Certo non posso mettermi a ballare, però diciamo che faccio con parsimonia tutto quello che facevo prima , eccetto chiaramente rapporti sessuali e masturbazione.
Oggi, come dicevo a 7gg esatti dall'intervento, sono tornato in ospedale per una visita di controllo. Purtroppo non c'era il chirurgo che mi operò, nè altri dottori, quindi mi ha dato una rapida occhiata uno specializzando.
Anche lui ha convenuto sul buono stato in cui versa il pene , ma mi ha ammonito sul fatto di non essermi lavato internamente con il detergente fisian che mi avevano prescritto.
Vorrei chiedere cosa ne pensate voi? Io di mio sono un po' timoroso, ho un po' paura di farmi male, magari di fare qualche casino con i punti. Convenite anche voi che è utile sforzarsi di scoprire il glande già dopo 1 settimana com tutti i punti ? Lo devo scoprire tutto?
Mi ha messo un po' paura dicendo che se non lo scopro 3' volte al giorno la fimosi si riforma.
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

una risposta rapida e sintetica: segua tutte le indicazioni datele dal collega urologo che ha potuto controllare in diretta la sua sitazione post-chirugica.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 415XXX

La ringrazio molto dottore, proverò a breve a vedere fino a che punto riesco a scoprire e mi laverò un po' con il detergente .
Approfitterei per porle un altro quesito: mi è stato detto che da oggi posso anche togliere bendaggi e tutto il resto e lasciare il pacco libero di dondolare nei boxer...non sarà troppo prematuro dopo 1 settimana? ( questo dubbio solo perché lessi un caso in cui dopo 2 settimane era ancora consigliato mantenere il pene all"insù. )

È vero che la fumosi può riformarsi?

[#3] dopo  
Utente 415XXX

Salve... Ho provato a scoprire il glande... Non sono arrivato neanche ad 1/3 che mi faceva male...adesso ho rimesso tutto nei boxer e sento un forte dolore ... Cosa devo fare?
Che situazione difficile :(

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

bene tenere il pene ventralizzato, cioè "all'insù"; altri problemi più specifici sentire sempre in diretta il suo urologo o il suo chirurgo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com