Neoplasia

Gentili dottori vorrei esporre il caso clinico di mio zio ,un uomo di quasi 70 anni che abbiamo ricoverato circa 6 giorni fa poiché ha avuto una strana febbre altalenante con punte di 40 gradi per ben 5 giorni senza alcun beneficio da parte dei farmaci somministrati. Dopo numerose analisi è emersa una lieve insufficienza renale e un indice del PSA pari a 14 ng/mL. La febbre è passata grazie alla somministrazione di rocefin ma la presunta infiammazione no. Dall' esame delle urine si nota un' infiammazione e delle piccole tracce di sangue...i dottori suppongono che possa essere una neoplasia prostatica e in questi giorni si attende il risultato dell'esame trans rettale..potrebbe davvero essere un tumore nonostante mio zio si sia controllato l'ultima volta 4 mesi fa ed era perfettamente sano?? Vi ringrazio per la cortese attenzione.
[#1]
Dr. Andrea Bottai Urologo, Andrologo 2,7k 131
Il PSA è elevato ma potrebbe essere pure una prostatite considerando la febbre e la clinica. Un altro indizio per sospettare una neoplasia prostatica è l'esplorazione rettale che i colleghi avranno sicuramente eseguito. Una ecografia TR non aggiunge molto come diagnosi a meno che la neoplasia non sia avanzata locoregionalmente. Se c'è un sospetto, è necessaria una biopsia prostatica. Sarebbe utile sapere i dosaggi del PSA precedenti e il suo valore pochi mesi fa. Mi faccia sapere. A presto

Dr. Andrea Bottai
Dirigente medico presso Unità di Urologia
Ospedale Maggiore di Lodi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore la ringrazio innanzitutto per la rapidità della risposta .
controllando le varie analisi il PSA del mese di marzo 2016 risultava , a seguito di analisi del sangue, 1,66 ng /mL
l'analisi prostatica effettuata nello stesso mese riportava tale referto "prostata disomogenea con presenza di grossolane calcificazioni e peso della prostata 40 gr."
Nel mese di febbraio ne 2016 a causa di piccoli bruciori durante la Minzone mio zio ne effettuò un'altra dove la prostata era regolare sia nella forma sia nel psa.
ora dopo 4 mesi ,come detto prima , il PSA ha raggiunto valore 14 ..secondo lei in così poco tempo si può formare una neoplasia ?
[#3]
Dr. Andrea Bottai Urologo, Andrologo 2,7k 131
Da 1.6 a 14 in pochi mesi...Questo solo dato fa pensare ad una infiammazione. Servirebbe sapere pure il dato clinico dell'esplorazione rettale. Se non vi sono noduli o aree di consistenza aumentata, potrebbe essere un buon segno. Mi faccia sapere. A presto
[#4]
dopo
Utente
Utente
Le farò sapere al più presto
la ringrazio.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Dottore oggi i medici che hanno in cura mio zio mi hanno detto che dall'ecografia addominale risulterebbe una massa abbastanza grande la cui posizione è da chiarire ( si pensa tra la vescica e la prostata).
Non si sono sbilanciati più di tanto poiché domani fará una rettoscopia. Sono molto preoccupata perché non mi hanno dato nessuna notizia riguardo al tipo di tumore , mi hanno detto che si tratterebbe quasi sicuramente di neoplasia da localizzare meglio e si sarebbero accorti di ciò anche da alcuni marker tumorali.
Io sono molto preoccupata perché non capisco come sia possibile che in poco tempo si sia formata una massa al di fuori tra l'altro di prostata e vescica . Potrebbe essere un tumore aggressivo da rimuovere in breve tempo ?? Sono ancora incredula
[#6]
Dr. Andrea Bottai Urologo, Andrologo 2,7k 131
Senza avere una diagnosi certa, è difficile darle un consiglio o un'opinione. Aspetti una diagnosi definitiva e mi faccia sapere. A presto
[#7]
dopo
Utente
Utente
Dottore oggi hanno dimesso mio zio poiché in seguito ad un eco trans rettale non è presente alcuna massa e sembra che la prostata si sia anche ridotta di dimensioni grazie al rocefin. Non mi hanno dato molte spiegazioni e alla mia domande di chiarimenti , purtroppo non sapevano rispondere. Non so cosa pensare fatto sta che nel referto che mi hanno consegnato non vi è stata una neoplasia ma una ipertrofia prostatica da controllare . Hanno anhe consigliato una visita urologica tra qualche settimana per tenere sotto controllo il psa e su discrezione del medico fare una tac o altro. Sempre nel referto dell'eco addome non risulta nulla di rilevante.
Cosa pensa di questa strana vicenda?
[#8]
Dr. Andrea Bottai Urologo, Andrologo 2,7k 131
Se vi era un sospetto di una massa, avrebbero fatto una TC e non lasciata a discrezione del medico curante. Segua comunque quello che le hanno detto. Altrimenti senta un altro parere. Vedrà che il PSA dovrebbe scendere...A presto e mi faccia sapere
[#9]
dopo
Utente
Utente
Le farò sapere e la ringrazio.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio