Utente 438XXX
Gentili dottori,

quattro giorni fa ho fatto una circoncisione totale. Il giorno dopo l’operazione il medico che mi ha operato ha rimosso il bendaggio da lui fatto durante l’operazione. Il pene ha immediatamente mostrato una considerevole asimmetria della pelle sotto il glande. Nella parte sinistra del pene, la pelle sembra molto abbondante, tanto da ricoprire i punti e arrivare a toccare il glande, come se strabordasse eccessivamente. Nella parte destra, invece, sembra tutto perfetto e i punti sono visibili. Devo dire che questo e’ molto brutto a vedersi e mi sto preoccupando molto per il lato estetico. Il medico mi ha detto che e’ tutto normale e che avrei dovuto solo aspettare. Ora, a quattro giorni dall’operazione, la situazione non sembra migliorata. La mia domanda e’: e’ veramente cosi’ comune che una forte asimmetria cosi’ antiestetica della pelle a quattro giorni dall’operazione possa scomparire completamente?

Grazie mille per l’aiuto.

[#1] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Potrebbe anche sistemarsi e quanto osserva essere solo l'effetto della reazione infiammatoria postoperatoria. E' comunque presto per qualunque valutazione estetica e serviranno almeno 20 giorni per tale tipo di valutazione: porti pazienza e segua per bene le istruzioni del chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 438XXX

Gentile Dr. Rando,

grazie molte per la risposta. Avrei un'altra domanda veloce. Ho notato che ho perso un paio di punti, cioe' me li sono ritrovati sulla garza che uso per i medicamenti. Non c'e' nessun sanguinamento e non noto nessun dolore particolare. Ho notato il primo punto perso il secondo giorno e il secondo punto perso oggi , cioe' il quinto giorno. E' normale perdere dei punti nei primissimi giorni? E' possibile che siano stati messi in maniera non ottimale, tanto da provocare questa asimmetria della pelle?

Grazie mille ancora.

[#3] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
E' normale la progressiva caduta dei punti che può essere più o meno veloce. Si rilassi e dia il tempo alla guarigione.

[#4] dopo  
Utente 438XXX

Gentile Dottore,

torno a scrivere perche' ho notato che, in corrispondenza della sutura, sono venuti a crearsi degli accumuli di carne, tipo palline, alcune di colore molto scuro, quasi nere. Che cosa potrebbe essere? E' tutto normale?

Grazie mille ancora.

[#5] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Deve avere pazienza e dare tempo al processo di guarigione, sono tutte reazioni che dovrebbero sistemarsi nel tempo necessario (non meno di 20 giorni). Ormai tenga il pene all'aria aperta o al massimo avvolto in una larga garza, si lavi bene con acqua corrente e applichi un poco di gel di aloe vera una volta al giorno.

[#6] dopo  
Utente 438XXX

Grazie per il consiglio, e' stato molto rassicurante

[#7] dopo  
Utente 438XXX

Gentile Dottore,

avrei un'altra domanda di carattere generale che sembrera' sicuramente stupida. Non mi e' tanto chiara la dinamica del pene circonciso. Da non circonciso la pelle poteva scivolare su e giu' e, da flaccido, poteva anche andare molto in basso lungo l'asta. Da circonciso sto notando che la pelle non si muove per niente, nemmeno da flaccido. E' normale? Alla fine della guarigione la pelle dovrebbe scivolare di nuovo su e giu' da flaccido oppure no?

Grazie mille ancora.

[#8] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
E' assolutamente normale.... il prepuzio non c'è più e quindi non c'è nulla che possa scorrere: unnintervento ben fatto lascia il glande permanentemente scoperto. Rimane ovviamente l'elasticità della pelle del corpo penieno che consente la sua espansione in erezione.

[#9] dopo  
Utente 438XXX

Salve Dottore,

mi scusi ma sono un po' preoccupato. Ieri e oggi ho perso un paio di punti in corrispondenza del frenulo (mi sono operato 9 giorni fa). E' uscito un po' di sangue e diciamo che continua ad uscire, nel senso che trovo le garze sempre con qualche goccia di sangue, ma non sento particolare dolare. La prossima visita di controllo e' venerdi', mi consiglia di andare a farmi vedere dal mio chirurgo il piu' presto possibile o posso aspettare venerdi'?

Io sinceramente non ho capito se questi punti dovrebbero cadere cosi' o si dovrebbero riassorbire.

Grazie.

[#10] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
E' tutto normale... si rilassi, tamponi comprimendo e il sangue si ferma. Tenga il tutto ben pulito e asciutto. Può tranquillamente aspettare il controllo programmato.

[#11] dopo  
Utente 438XXX

Grazie mille Dottore per la tempestiva risposta. Mi e' molto d'aiuto.

[#12] dopo  
Utente 438XXX

Salve Dottore,

oggi ho avuto la visita di controllo. Il medico mi ha detto che ho delle piccole infezioni. Una e' in corrispondenza del frenulo, dove le avevo detto che mi si erano staccati dei punti creando una feritina, quella feritina non sta cicatrizzando bene e non smette di sanguinare, sono ormai circa 6 giorni. L'altra infezione e' sulla parte di pelle appena sotto al glande in zona centrale. C'e' un significativo rigonfiamento sotto pelle che pero' e' piuttosto duro al tatto e, nella parte di pelle che sta cicatrizzando per l'operazione, sono venuti a formarsi dei puntini rossi equidistanti l'un l'altro. Questa seconda infezione mi e' sorta negli ultimi tre giorni. Prima questo rigonfiamento non c'era. Il medico mi ha detto di medicarlo con della crema che mi ha dato lui personalmente che usano in ospedale per una settimana.

E' veramente possibile che un'infezione provochi un rigonfiamento duro sotto la pelle? E' possibile che questo abbia effetti negativi determinando una cattiva guarigione?

[#13] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Purtroppo queste cose possono accadere e bisogna solo portare pazienza e dargli il tempo di guarire... lo so che è disturbante ma non ci si può fare nulla se non tenere ben pulito, ben mobilizzata la pelle, e applicare il gel di aloe o la crema (cosa è?) che le ha dato il Collega. L'unica vera fortuna è che questa è una zona che comunque guarisce sempre bene... ben attrezzata da mamma natura.

[#14] dopo  
Utente 438XXX

Grazie mille Dottore.

L'unica cosa che so di certo della crema e' che e' di colore marrone... me l'ha data in un contenitore generico in cui non c'e' scritto niente. Lui mi ha detto che e' un disinfettante. Lo devo mettere la sera e la mattina. Secondo lei posso anche mettere il gel di aloe oppure e' meglio non mischiare? (Ho comprato un gel di aloe puro al 99,7 per cento).

[#15] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Non mischi e metta solo quella crema, poi tra una settimana tornerà ad applicare il gel di aloe. Ovviamente prima della crema si lavi bene con l'acqua corrente e asciughi bene.

[#16] dopo  
Utente 438XXX

Ok, grazie ancora.

P.S. Riguardo quell'asimmetria di pelle con cui avevo aperto il post, il dottore mi ha detto che secondo lui e' un rigonfiamento che andra' via, anche se ancora non significativamente migliorato. Speriamo bene...

[#17] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Eh sì.... speriamo in bene.

[#18] dopo  
Utente 438XXX

Salve Dottore, mi scusi se gia' ritorno a scrivere, ma mi sto preoccupando molto per una cosa. Lo so che non dovrei farlo, ma sto leggendo su internet a proposito di cheloidi. Noto molta somiglianza con la descrizione della comparsa di cheloidi con quello che mi e' apparso da tre giorni sulla parte centrale della cicatrice nella parte superiore del pene in circa un centimetro lungo la circonferenza. Come le ho spiegato prima, mi e' comparso un rigonfiamento e delle bozzette rosse lungo la cicatrice che genera un gonfiore abbastanza duro al tatto. Lo so, il medico che mi ha visitato oggi mi ha detto che e' un'infezione, ma in qualche modo non riesco ad essere convinto.

Vorrei assolutamente escludere la possibilita' di un cheloide. Quale potrebbe essere un tratto distintivo dell'infezione che invece non implicherebbe un cheloide? Nello stadio iniziale potrebbero essere scambiati ad un visita non attenta?

Grazie.

[#19] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Non credo si formino... non mi è mai capitato di vederne la formazione per quanto brutte fossero le aree di guarigione in quell'area (le posso garantire che accade, anche per non osservanza attenta delle mie indicazioni, che l'area di guarigione della ferita si complichi e impieghi 2 o più mesi a guarire). Credo che debba tranquillizzarsi e lasciar passare il tempo... quasi dimenticandosi della sua ferita, facendo solo quelle due cose suggerite un paio di volte al giorno.

[#20] dopo  
Utente 438XXX

Salve Dottore. Allora la situazione non sta affatto migliorando. L'infezione non sta regredendo e il pus mi sembra stia addiruttura aumentando in una parte. Non sento dolore, ma mi sto preoccupando perche' ho queste bolle nella parte davanti in corrispondenza della sutura che non intendono diminuire e ho anche paura che abbiano degli effetti negativi permenanti sulla cicatrizzazione.

A me sembra di fare tutto scrupolosamente: mi lavo accuratamente, mi asciugo e poi metto questa crema che mi ha dato il dottore. Sto incominciando a pensare che il mio dottore stia sottovalutando la situazione. Leggo in giro che dopo una circoncisione ai pazienti viene detto di lavarsi col betadine. A me non e' mai stato detto. Domani andro' dal mio medico generale per farmi consigliare cosa fare perche' forse e' il caso di contattare un altro urologo. Secondo lei sarebbe opportuno contattare un altro urologo per un altro parere? Sinceramente non mi sto piu' fidando.

Un'altra domanda e': per infezioni post circoncisione e' normale non dare antibiotici?

Grazie mille per il supporto.

[#21] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Purtroppo senza vedere la situazione dal vero io non posso aiutarla e probabilmente farebbe bene a farsi vedere da qualcun altro, ma potrebbe bastare anche il suo medico di base. Il post-operatorio di una circoncisione dipende dalle scelte del chirurgo e per esempio io adotto un percorso semplicissimo che non ha mai dato problemi, anche con gli uomini più paurosi e meno attenti, salvo in questi casi un tempo di guarigione di 30-40 giorni invece di 20: io raccomando solo di lavare con acqua corrente più volte al giorno e asciugare bene, applicare poco gel di aloe una volta al giorno, muovere su e giù la cute del corpo per scoprire bene l'area della sutura più volte al giorno, tenere protetto con una larga garza. Come vede non uso disinfettanti o cortisonici o altro. Ripeto... sono scelte ed esperienze.

[#22] dopo  
Utente 438XXX

Devo essere sincero che forse io all'inizio non scoprivo e lavavo bene l'area della sutura perche' avevo paura che si staccassero i punti. Forse ora sto pagando questo, non so. Un'atra cosa e' che io mi sono operato di circoncisione principalmente per un problema di infiammazioni al prepuzio ricorrenti. Non vorrei che queste infiammazioni (o infezioni) mi si stiano riproponendo proprio ora con effetti peggiori.

Spero tanto di non portarmi dietro conseguenze permanenti di questa infezione e che non debba rioperarmi di nuovo in futuro. Sinceramente mi sto un po' pentendo di essermi operato.

Domani vediamo cosa dice il mio medico.

[#23] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
La circoncisione fatta bene e guarita bene deve risolvere proprio i problemi che lei aveva e quindi era utile se non indispensabile. Quanto sta accadendo non era ragionevolmente prevedibile, ma credo che potrà andare completamente a posto anche senza revisioni chirurgiche... purtroppo questa è una osservazione a distanza e quindi ha un valore limitato. Vediamo cosa ne pensa il suo medico di base.

[#24] dopo  
Utente 438XXX

Grazie per l'ottimismo che mi tramette.

[#25] dopo  
Utente 438XXX

Mi scusi se la assillo, ma le vorrei chiedere un consiglio "tecnico". Mi sta venendo il dubbio che forse sbaglio su qualche dettaglio nella cura dell'igiene intima. Dopo essermi lavato, io mi asciugo con un asciugamano che uso per due o tre giorni, dovrei cambiarlo piu' spesso? Oppure potrei asciugarmi con il phon in modo da non contaminare asciugamani?

Poi quando mi metto la crema, me la metto con le dita delle mani, non so magari questo non e' abbastanza igienico, dovrei metterla sulla garza senza toccare il pene?

Mi scusi se sono domande banali, ma a questo punto non vorrei trascurare nemmeno il piu' piccolo dettaglio...

[#26] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Perché non prova a rilassarsi e a fare delle cose normali? magari la situazione migliora spontaneamente se se la dimentica per un po'... diciamo almeno 3-4 giorni.

[#27] dopo  
Utente 438XXX

Ci provero'...

[#28] dopo  
Utente 438XXX

Salve Dottore,

Per fortuna l'infezione sembra sia passata, me l'ha confermato anche un altro urologo che mi ha visitato. Mi ha detto che non devo usare piu' quella crema. Quindi ora riniziero' ad applicare un po' di gel d'aloe una volta la giorno.

Questo urologo mi ha detto anche che in corrispondenza di dove c'era il frenulo i punti sono saltati non in maniera ottimale, ma che comunque non c'e' molto da preoccuparsi. Tra l'altro, ormai a 20 giorni dall'operazione, ho ancora dei punti che non stanno andando via, dovrei farmeli levare?

Ho provato anche ad avere un'erezione, ma la pelle mi tira ancora molto, soprattutto in corrispondenza del frenulo e il glande sembra gonfiarsi un pochino e flettere verso il basso. Ovviamente non sono riuscito ad avere un'erezione completa. Quanto tempo ci si mette di solito per ripristinare l'elasticita' delle pelle per un'erezione normale? Ormai sono passati 20 giorni...

Grazie mille.

[#29] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Venti giorni per una ferita chirurgica, come peraltro la sua che ha avuto ed ha ancora problemi, sono decisamente pochi... nella migliore delle ipotesi ne serviranno altrettanti. Si faccia togliere i punti rimasti che tanto ormai non servono più a nulla e fanno solo ritardare la guarigione. Per il resto si rilassi, si dimentichi ancora per un po' del suo pene (almeno un'altra settimana), applichi il gel di aloe vera, tenga ben pulito con sola acqua corrente.... al resto penserà la natura con i suoi meccanismi di riparazione che funzionano generalmente meglio di quelli imposti dalla tecnica.

[#30] dopo  
Utente 438XXX

Grazie ancora, effettivamente anche l'infezione e' andata a posto facendo "cose normali" come mi aveva suggerito lei. Ma quando lei dice solo con acqua corrente intende neanche con sapone specifico?

[#31] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Bene. Certo... solo acqua corrente che è e rimane il miglior detergente del mondo. I saponi vanno impiegati solo se strettamente necessario.

[#32] dopo  
Utente 438XXX

Ok perfetto, seguiro' le sue indicazioni.

[#33] dopo  
Utente 438XXX

Salve Dottore, ho un nuovo problema che si sta sommando a quelli che precedentemente le ho raccontato. In corrispondenza a dove c'era prima il frenulo, le avevo gia' detto che i punti non hanno retto bene e probabilmente si sono staccati prima del tempo dovuto. La pelle la' si e' un po' "spanciata" creando una specie di buchetta di circa un centimetro di diametro e, da dieci giorni, in questa buchetta si e' venuta a formare una sorta di patina biancastra. Venerdi' scorso il medico mi ha detto che era fibrina e che se ne sarebbe andata nel giro di un po' di tempo. Solo che in dieci giorni non ho notato nessun miglioramento. Ma e' normale?

Io veramente non sto capendo fino a che punto e' colpa mia che non sto rigenerando bene o del chirurgo che non ha fatto quello che doveva, per fortuna che e' un'operazione considerata banale...

Domani comunque ho la visita per togliermi i punti (che comunque ne sono rimasti pochissimi) e glielo chiedero' di nuovo. Non ho provato a riavere un'erezione per vedere se la pelle tira ancora molto, aspettero' come ha detto lei un'altra ventina di giorni.

[#34] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Normalmente la guarigione completa avviene in una ventina di giorni, ma quando per ragioni diverse si sviluppa un edema importante, allora i tempi si allungano anche in modo sostanziale: è quanto purtroppo le è accaduto. Deve solo avere pazienza e tutto si rimarginerà spontaneamente ridandole l'aspetto iniziale. Se la patina che osserva è asciutta e compatta è fibrina. Continui a tenere pulito e asciutto il tutto come già le ho detto.

[#35] dopo  
Utente 438XXX

Grazie mille per la sua solita veloce e rincuorante risposta. La patina mi sembra piuttosto compatta e generalmente asciutta, anche se qualche volta mi ci si e' leggermente attaccata la garza. Comunque e' da due giorni che non sto usando piu' garze, mi lavo solo can acqua corrente come ha detto lei e metto un po' di gel d'aloe prima di andare a dormire e non sto avendo problemi (anche senza sapone, il pene non emana cattivi odori...).

[#36] dopo  
431733

Cancellato nel 2018
Perfetto.... continui così con fiducia, prima di tutto in sé stesso.

[#37] dopo  
Utente 438XXX

Salve Dottore,

Ormai sono passate 6 settimane dall'operazione di circoncisione e torno a scrivere per aggiornarla un po' riguardo il mio decorso. La "buchetta" dove c'era fibrina dovuta a uno scollamento dei punti di sutura nella parte posteriore dove c'era il frenulo si sta piano piano riassorbendo. Le mie piu' grandi preoccupazioni rimangono due:

1) Il pene non puo' ancora sostenere un'erezione completa e noto ancora che il glande si piega molto verso il basso e sento molto tirare. Forse e' dovuto al fatto che quella "buchetta" non si e' ancora rimarginata completamente. Non posso ancora minimamente pensare di avere un rapporto sessuale normale e questo e' per me fonte di grande preoccupazione.

2) Questo e' in realta' il motivo per cui avevo aperto il forum ed e' una cosa che non e' migliorata per niente dal giorno dopo l'operazione... Riscontro ancora piu' pelle nella parte sinistra piuttosto che nella parte destra. Nella parte sinistra la pelle non e' tesa e, appunto, piu' abbondante. A pene flaccido questa pelle in eccesso copre la parte sinistra della corona del glande per circa un paio di centimetri e mi provoca anche un poco di irritazione.

Ora, lo so che e' ancora presto e devo aspettare piu' tempo ma, se le cose rimanessero cosi', non potrei accettarle, anche fosse solo da un punto di vista estetico. La mia domanda e': nel caso di una revisione dell'operazione si deve "riaprire" tutto come se fosse una nuova circoncisione e quindi il decorso post operatorio sarebbe identico? Lei quanto tempo consiglierebbe di aspettare prima di sottoporsi ad un'eventuale revisione?

Grazie mille e scusi per il lungo post.