Utente 177XXX
Buongiorno ho partorito il mio secondo figlio un mese fa...il parto è stato indotto molto veloce e il bimbo è nato di 3.700kg x 53 cm...da subito ho avuto moltissimi dolori a camminare alzarmi dal letto...ecc..ho subito fatto pipi ma ho avuto dolore proprio intorno alla zona delle grandi labbra uretra...ovviamente pensavo fosse normale post parto...a distanza di un mese non è cambiato nulla..anzi..ho un dolore fisso proprio li...quanfo faccio pipi ho male soprattutto durante l ultimo getto quando contraggo i muscoli..e anche un Po di bruciore..il.dolore è continuo ma peggiora se tossico starnutisco quando cammino...ma ho male proprio alla fine della minzione..il mio ginecologo la prima volta mi ha detto che erano i tendini stirati...adesso che ho un'uretrite e mi ha dato antibiotico..il mio medico invece ha preferito farmi fare urocoltura...al momento non ho assunto nulla ma continuo ad avere molto male anche alla schiena zona lombare.. Non so come comportarmi..è possibile che un'uretrite dia dolori così?non può essere.piu una problematica muscolare?grazie per l attenzione

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'uretra nella donna per la sua estrema brevità (3 cm) è ben poco verosimile che venga colpita selettivamente da un processo infiammatorio od infettivo, senza che venga coinvolta anche la vescica. Pertanto, almeno nella nostra esperienza, parlare di uretrite nel sesso femminile ci pare abbastanza vano. D'altronde i suoi sintomi ci paiono differenti da quelli di una più banale cistite, poichè sono chiaramente evocati dall'attivazione dei muscoli del pavimento dell'addome (perinèo). Lei ci parla infatti dell'accentuazione del disturbo quanto tossisce, sternutisce, cammina od anche quando contrae i muscoli al termine dell'urinare. Ci pare che queste manifestazioni, comparse immediatamente dopo il parto siano assai probabilmente legate ad un trauma (stiramento?) delle strutture muscolari o nervose (nervo pudendo e sue diramazioni). Non ci riferisce infatti che sia stata eseguita dall'ostetrico alcuna incisione rilasciante (episiotomìa). Una visita accurata potrebbe fare maggiore chiarezza, purtroppo non vi sono accertamenti così selettivi da poter evidenziare la possibile sede della lesione, il ginecologo potrebbe pensare forse ad una ecografia trans-vaginale o ad una risonanza magnetica. A. conferma di queste nostre congetture, sarebbe comunque opportuno che lei fosse visitata anche da un nostro Collega specialista in urologia. In conclusione, abbiamo però l'impressione che, trattandosi di esiti traumatici acuti, siano in qualche modo destinati a risolversi, anche se molto gradualmente, nell'arco dei prossimi mesi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 177XXX

Grazie mille dottore...in effetti è stata effettuata l episiotomia..ho avuto molto male mentre mettevano i punti però in realtà nel punto preciso in cui è stata fatta non ho assolutamente dolore...quindi secondo lei conviene cmq un consulto con un urologo..lei quindi ritiene giusto attendere l urocoltura prima di assumere antibiotico?grazie

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
In base alle considerazioni precedentemente espresse, l'ipotesi della causa infettiva ci pare meno sostenibile, pertanto attenderemmo l'esito dell'urocoltura. Esito che dovrà comunque essere considerato in modo critico, meglio se da un nostro Collega.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 177XXX

Grazie mille dottore è stato gentilissimo!

[#5] dopo  
Utente 177XXX

Buongiorno volevo solo aggiornarla che l urocoltura è negativa..anche se ho sempre un Po di bruciore e stimolo aumentato di fare pipi...la domanda è può esserci a questo punto lo stesso un'infiammazione dell'intera con urocoltura negativa?a questo punto cosa mi conviene fare?grazie per l attenzione

[#6] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Che non si trattasse di un problema infettivo l'abbiamo dubitato fin da subito, come le abbiamo spiegato in precedenza Pertanto confermiamo i nostri sospetti su una qualche forma di trauma da parto, su quale l'urologo non ha però particolare competenza.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing