Utente 461XXX
Salve, sono una ragazza di 19 anni ed è un paio di settimane che ho un problema.
A inizio agosto in seguito a un rapporto sessuale un po' vigoroso ho avvertito una sensazione di solletico all'uretra seguita da esigenza di urinare, senza sangue o bruciore. Alla fine della minzione, avvertivo un leggero fastidio alla fine del tratto dell'uretra, come una sensazione di tensione (nè bruciore o dolore). Il senso di solletico e sensazione di urinare è passato ma mi rimane dopo la minzione una sensazione di tensione alla fine dell'uretra, che dura giusto un secondo ma è una sensazione che non sento sempre. In più sento un sensazione di sconforto o tensione (non so come descriverla) nella zona sopra al pube. Premetto che rivelgendomi inizialmente alla ginecologa per telefono (non era possibile andare a farmi visitare) mi ha prescritto augmentin da prendere per 3 giorni che ho preso, dopo augmentin ho fatto urinocultura ma niente di anomalo, tutto in regola e in più mi ha anche prescritto un tampone vaginale (aspetto risposta). L'urologo di famiglia mi ha prescritto il ketoprofene che sto prendendo da tre giorni, pensando sia un problema di natura infiammatoria. Sento che da un po' di sollievo ma non sento che risolve il problema. Secondo voi cosa potrebbe essere? mi devo preoccupare? ormai va avanti da tre settimane, comunque i sintomi non peggiorano. Grazie

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Abbiamo veramente qualche riserva da esprimere sulla prescrizione telefonica di un antibiotico ... comunque ... da quanto ci riferisce parrebbe trattarsi più facilmente di un risentimento quasi traumatico in una zona particolarmente delicata. I tamponi vaginale ed uretrale sono certamente indicati, ma la loro interpretazione dovrà essere molto critica, poiché i falsi positivi sono frequenti ed una terapia antibiotica a sproposito potrebbe essere controproducente. Nel frattempo, buona idea gli anti infiammatori
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 461XXX

grazie per la risposta veloce, lei cosa consiglia di fare? secondo lei una visita dal mio urologo potrebbe aiutare a capire meglio il problema?

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Senz'altro.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 461XXX

Buonasera e grazie per la risposta. Il fastidio persiste alcuni giorni meglio e altri peggio (peró ripeto niente di soloroso solamente un fastidio all'uretra) ho notato che con le mestruazioni dava più fastidio, in seguito ho fatto un tampone vaginale ed è stata trovata una numerosa carica batterica da Streptococco, potrebbe essere quello che causa i vari fastidi? nei prossimi giorni vado a fare un tampone uretrale.. magari ci sta qualcosa anche li, è possibile?

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gli streptococchi sono batteri che possino colonizzare le mucose uro-genitali perlopiù in modo innocuo, pertanto la positività colturale va sempre interpretata in modo critico alla luce di sintomi ed evidenze obiettive, per evitare terapie antibiotiche inutili e controproducenti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing