Utente 462XXX

Buonasera, sono affetto di giuntopatia renale congenita, ho messo lo stent.
Volevo avere informazioni riguardo il post intervento, soprattutto dopo quanto tempo potró guidare e dopo quanto tempo potró tornare ad allenarmi
Piu nel dettaglio potrei tornare ad allenarmi il 6 novembre ? Mi hanno detto che non devo fare attività fisica per 4 settimane

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Dalla sua descrizione non comprendiamo bene la situazione. Quando necessario, la giuntopatia deve essere corretta chirurgicamente, l'inserimento dello stent può essere considerata solo una soluzione temporanea in attesa dell'intervento. In caso contrario vi può essere un vantaggio transitorio, con riduzione di eventuali sintomi, che però sarebbero destinati inesorabilmente a ripresentarsi. Tutto questo posto che non tutte le giuntopatie devono essere per forza operate, dipende ovviamente dalla gravità della dilatazione e dalla presenza di sintomi e complicazioni.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Mi scuso volevo dire che il 2 ottobre mi fanno l intervento chirurgico in laparascopia per togliere questo difetto congenito... e volevo sapere i tempi di recupero del corpo dunque dopo quanto potró tornare a fare attivita fisica

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
OK. Durante l'intervento lo stent verrà sostituito e quindi mantenuto in sede ancora indicativamente per qualche settimana. Pertanto è tutto sommato verosimile che lei possa riprendere gradualmente la sua attività fisica nei termini di cui ci ha scritto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 462XXX

A fine intervento chirurgico mi sarà messo un catetere esterno ?

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ci si può attendere un catetere vescicale, mantenuto per un periodo variabile a seconda delle abitudini del chirurgo.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 462XXX

Pero ho subito due settimane fa la circoncisione, puo essere un problema mettere il catetere?

[#7]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
No.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 462XXX

Come ho gia detto ho subito una settimana fa una circoncisione e oggi al controllo mi hanno detto che si e un po gonfiata la "corona" ( non so se il termine e corretto ) me lo hanno richiuso loro ma si e riaperto e quindi ora e scappucciato
Mi hanno dato una pomata advantan da usare la mattina e la sera e una pasticca da prendere 3 volte al giorno
Avevo due domande :
1. Sapendo che Il gonfiore e normale, volevo sapere se e normale che non riesca a tirare su la pelle da solo
2. Non ho ben capito dove va applicata la crema se sulla corona o poco sopra cioe sulla cappella

[#9]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Per la piena ripresa dell'elasticità del prepuzio occorrono anche due mesi, ovviamente dopo una settimana è passato troppo poco tempo. La crema va applicata sulla ferita, dove vi sono i punti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#10] dopo  
Utente 462XXX

Ho subito l'intervento del giunto e mi hanno messo in sede uno stent che mi verrà rimosso tra un mese. volevo sapere come questo stent mi sarà rimosso e se sentiró dolore.
Io personalmente ho chiesto di esser stordito

[#11]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Stordito? :-)

Lo stent viene rimosso con una breve endoscopia vescicale, talmente breve (meno di un minuto) che generalmente viene eseguita in semplice anestesia di contatto (uso di lubrificante/anestetico). La gran parte dei soggetti sopporta questo minimo fastidio, che comunque signiica la liberazione dallo stent e la conclusione del percorso chirurgico. Se però lei pensa di essere soggiogato dall'emotività, allora si può eccezionalmente pensare ad una sedazione, anche se questa potrebbe un po' allungare i tempi d'attesa. Il tutto è da comunque da concordare con i nostri Colleghi da cui è stato seguito.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#12] dopo  
Utente 462XXX

Non mi avevano parlato di addormentare come dice lei grazie a questo lubrificante la parte quindi per questo chiedevo di esser stordito.. spero sia sopportabile! Grazie mille per le informazioni

[#13] dopo  
Utente 462XXX

Tra qualche giorno mi toglieranno lo stent.. dopo questa pratica potró tornare ad allenarmi ( progressivamente) in palestra o dovró aspettare un altro mese ? Pensavo di tornare ad allenarmi piano piano 7 giorni dopo lo sfilamento dello stent

[#14]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Faccia così.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#15] dopo  
Utente 462XXX

Mi scusi se forse ripeto la domanda ma dunque non c'è la possibilita che mi dica di star fermo ( senza attivita fisica ) per un altro mese ? O c e questo rischio ?

[#16]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Noi riteniamo che sia accettabile una ripresa cauta e graduale, poi ogni Collega può avere le sue idee.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing