Utente 462XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 25 anni, il 20 settembre dovrò tornare sotto i ferri ed ho un po' di ansia, vi dettaglio il mio quadro clinico e la mia storia.
A 12 anni vengo operato di circoncisione parziale per fimosi serrata, l'intervento secondo i medici era riuscito, decorso leggerissimo. Prima visita e prima scopertura del glande talmente doloroso che rifiutai di continuare gli esercizi a casa. Nel giro di 1-2 settimane tutto come prima.
A 14 anni vengo operato d'urgenza per infezione (credo) ad un linfonodo inguinale con relativo drenaggio dal pene ed anestesia locale ultra dolorosa direttamente nell'asta senza cremine.
Gli anni passano, mi masturbo ed ho esperienze sessuali senza problemi anche se il mio pene è cambiato (ed arrivo al succo del discorso )
La punta del glande (e solo, solamente, quella) è fusa con la parte terminale del prepuzio.
Mi ha visitato un urologo un mese fa e ha detto, cito : "mai visto una cosa del genere, qui facciamo circoncisione ma non so cosa posso trovare sotto"
cosa può trovare sotto?
non ho dolori, mi brucia leggermente dopo la Minzione una volta ogni 3/4 mesi, ho rapporti sessuali normali (il pene non si scopre ma scorre all'interno del prepuzio che essendo fissato solo alla punta ha tanto gioco).
sono preoccupato non per l'intervento; che so già esattamente come sarà compresi i dolori ad urinare nei primi giorni e le varie medicazioni, ma per quella frase.
So che non facendo una visita (ed anche con quella l'urologo non ha saputo darmi risposta) è difficile fare un quadro della situazione, ma cosa potrebbe trovare? mi piacerebbe avere un elenco che almeno saprei già le varie possibilità se possibile.
Grazie
Distinti Saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Molto verosimilmente si è creata un'aderenza circolare completa fra l'apice del glande ed la cicatrice della precedente circoncisione in età infantile. E' molto probabile che al di sotto non vi sia nulla di così misterioso, perché l'aderenza dovrebbe essere comunque limitata e liberabile con una semplice dissezione chirurgica. Quindi poco più di una normale circoncisione. Stia pertanto sereno, uno specialsta di media esperienza è già certamente incorso in casi simili.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Dr. Piana grazie mille della risposta

[#3] dopo  
Utente 462XXX

circoncisione fatta.. È stato tutto molto complicato: glande, frenulo e tutti e due i foglietti del prepuzio erano un tutt'uno.
3 ore di intervento seguito da altro intervento la sera(sempre di 3 ore) per distaccamento di punti con formazione di ematoma causato da eccesso di sangue accumulatosi sotto gli altri punti.
Il glande ora è completamente senza pelle e la convalesvenza sarà molto più lunga del previsto.
Lato positivo: nessun dolore ad urinare
Scrivo per dare consiglio a tutti gli utenti che leggeranno: se soffrite di fimosi, soprattutto se serrata, fatevi operare subito e non aspettate!

[#4] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Diciamo che la sfortuna le ha remato abbondantemente contro, credo che ben pochi di noi abbiano nella loro carriera passato sei ore su una circoncisione ... Comunque, cosa fatta. Ora come può ben immaginare la pazienza sarà la cura più efficace, per il resto si attenga alle indicazioni che le sono state impartite.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#5] dopo  
Utente 462XXX

Grazie dottor Piana, senz'altro!
siamo al quinto giorno e sta andando tutto bene :)