Utente 263XXX
Gentili dottori, a seguito di frequenti dolori e fastisdi che si sono presentati per un periodo di tempo, il mio medico curante mi ha prescritto una ecografia testicolare che ho sostenuto, presso una clinica, con un medico non specialistico. Il medico ha riscontrato un varicocele bilaterale e mi ha invitato ad effettuare un ecocolordoppler scrotale per inquadrare la situazione.

La mia domanda, forse banale è la seguente: posso affidarmi anche ad un medico senza specializzazione o è più indicato per questo tipo di esame e per la diagnosi un urologo? E' un dubbio che mi sono posto anche quando ho effettuato la prima ecografia ma mi sono certamente fidato del medico e della sua indubbia professionalità che ha avuto modo di dimostrare in sede di esame.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Caro signore,
l' ecografia scrotale negativa indica che non vi sono guai importanti. Solo con la ecografia non si può parlare di varicocele, poichè serve ecodoppler per vederlo. Ora vista la situazione, piuttosto che fare un ecodoppler, mi farei visitare da esperto collega, che il dolore testicolare può derivare da testicolo, schiena, bacino e prostata.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 263XXX

La ringrazio per la risposta Dr. Cavallini.

In effetti una visita specialistica era in programma perché all'età di 21 anni, non ho mai effettuato un controllo urologico. Tant'è che se non fossero comparsi questi dolori, non avrei fatto nemmeno l'ecografia.

I dolori al momento sono scomparsi, o meglio ridotti a dei fastidi che si presentano quando sono per troppo tempo in piedi o seduto. Per tali ragioni mi conferma il suggerimento di consultare prima uno specialista e verificare l'effettiva necessità dell'ecocolordoppler? Le dico, per completezza, che dall'ecografia erano evidenti macchie rosse durante gli sforzi tali da rendere sicuro di se il medico nell'affermare che si trattasse di varicocele invitandomi ad altro esame per individuare il grado.

E questo lo dico con molto rammarico perché per me è stato un difficile responso, anche se la patoloia a quanto mi è stato detto non è pericolosa e può essere tenuta sotto controllo o nella peggiore delle ipotesi trattata.

[#3] dopo  
Utente 263XXX

Dr. Cavallini, aggiorno il consulto a seguito di ecocolordoppler. Il radiologo ha riscontrato un varicocele di terzo grado al testicolo sinistro ed un lieve varicocele a quello destro. Mi ha invitato ad effettuare uno spermiogramma e ad una visita urologica, consigliandomi di effettuare l'operazione di scleroembolizzazione retrogada.

Chiaramente accetterò il consiglio del radiologo ma ancor prima il consiglio che Lei mi ha dato nella precedente risposta, ovvero di farmi vedere - e in ragione della diagnosi - anche seguire da uno specialista.