Utente 410XXX
Egregio dottore in seguito a due interventi eseguiti con laser olmio e tulio per incisione parziale del collo vescicale della vescica a distanza di quasi un anno ad oggi del ultimo intervento poiché i problemi si sono ulteriormente ripresentati da un esame urodinamico eseguito a giorni si diagnostica:
Flusso massimo 5.7 ml/s
Flusso medio 4.8 ml/s
Tempo per svuotamento 7:31.1 mm ss S
Tempo di flusso 1:56.9 mm ss S
Tempo flusso massimo 6:29.7 mm ss S
Volume svuotato 562.3 ml
Flusso a 2 secondi 0.8ml/s
Accelerazione 0.0 ml/s/s
Pressione al picco di flusso 0.5 cm H2o
Flusso al picco di pressione 0.8 ml/s
Pressione di picco 2.7 cm H2o
Pressione media 0.2 cm H2o
BOOI -10.9
BCI 29.0
BVE. 94.0%
VOID 5/560/40
Rpm 36ml
Sommario degli Eventi
First Sensation ora 4:25.7 Pves 0 Pabd -0 Pdet 0 flusso 0 volume 0 IH2o 50 VH2O 222
FIRST DESIRE ora 5.47.2 Pves 0 Pabd -0 Pdet 0 flusso 0 volume 0 IH2O 50 VH2O 290
STRONG DESIRE ora 10:14.8 Pves 0 Pabd -0 Pdet 0 flusso 0 volume 0 IH2O 50 VH2o 513
STOP INFUSIONE ora 11:58.4 Pves 0 Pabd 1
Pdet -1 flusso 0 volume 0 IH2O 50 VH2O 599
AVVIA UROFLUSSO 12.02.1 Pves 0 Pabd -1 Pdet 1 flusso 0 volume 0 IH2O 0 VH2O 599
PRESSIONE DEK PICCO DEL FLUSSO ora 18.31.1 Pves 1 Pabd -2 Pdet 3 flusso 3 volume 382 IH2O 0 VH2O 599
PICCO DEK FLUSSO ora 18:31.7 Pves -0 Pabd -1 Pdet 0 flusso 6 volume 390 IH2O 0 VH2O 599
TERMINE UROFLUSSO 19.33.1 Pves -1 Pabd -0 Pdet -0 flusso 0 volume 562 IH2O 0 VH2O 599
Esame eseguito con catetere da ch 6 a doppio lume per cistomanometria. Capacita vescicale superiore ai limiti della norma 600cc non considerato che il paziente aveva all' inizio dell' esame in residuo urinario pari a 100cc. Pressione vescicale quasi azzerata come da vescica ipotonica. Flusso urinario ridotto 5.7ml/SEC. Effettuato in due tempi e difficoltà ad iniziare la minzione nel primo tempo volume vuotato 335cc e nel secondo tempo 230cc e con presenza di torchio addominale. Rpm di circa 100 cc detentore in fase iniziale di scompenso in vescica ipo/atonica.raccolta anamnesi; mostra numerosi problemi a livello intestinale e presenza in ampolla di feci. Si consiglia visita gastroenterologo e neurologica per regolarità intestinale. In base a tale referti mi riferiscono che il problema può essere causato da l'intestino o problemi di natura neurologica.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
con il tempo la vescica, a causa di un ostruzione cronica, perde la capacità di contrarsi e, anche in seguito ad un intervento distruttivo, può persistere tale incapacità.
La regolarità intestinale e l'integrità neurologica sono sempre coinvolte in casi come questi.
Da una postazione telematica, risulta complesso esprimersi compiutamente, però quello che posso dirle è che deve essere tenuto sotto controllo periodico urologico, attraverso una valutazione ecografica e uroflussimetrica costante volta a monitorare il residuo postminzionale.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
Utente 410XXX

Egregio dottore Izzo in questi giorni sto riscontrando forte coliche addominali dx fianco dx e difficoltà a defecare emettendo feci poco formate odore sgradevolissimo e perdite di muco bianco ma la cosa più preoccupante e che quando devo minzionale manifesto una strana difficoltà ad iniziare la minzione come se fa fatica ad uscire manifestando successivamente dolori addome e fianco dx ieri oh fatto spasmex fiale consigliato dalla guardia medica e oggi il mio medico di famiglia prescrive eco addome completo visita gastroenterologica e esame funzionalità renale indicandomi che in caso di ulteriore dolore prendere spasmex e voltarel fiale oggi si ripresenta questo lieve fastidio fianco dx può essere causato da questo fattore?? inoltre vorrei aggiungere che oh 30 anni e sinceramente mi è stato riferito che dovrò sottopormi a autocateterismo se la situazione peggiorasse nel tempo e proprio così.