Utente 483XXX
Salve , volevo sapere se dopo interventi fatti come turp al collo vescicale, c'è la possibilità di ricostruire il danno creato alla perdita dell'eiaculazione retrograda permanente subita..? Molti urologi dicono che non ci sono speranze...In attesa di un vostro parere porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Sciarra

32% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
uno degli effetti collaterali più' frequenti dell'intervento di resezione prostatica per iperplasia e' la perdita dell'eiaculazione o l'eiaculazione retrograda.
E' una conseguenza quasi naturale all'intervento ed in un certo senso anche un segno di efficacia dell'intervento stesso.
Non esistono tecniche chirurgiche per recuperare l'eiaculazione.
A volte il tempo, ricreando una nuova "ostruzione" sul collo vescicale per ricrescita dell'iperplasia, può' produrre un ritorno dell'eiaculazione.

Un cordiale saluto

Prof Alessandro Sciarra
Prof. Alessandro Sciarra

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Salve prof Sciarra il problema è che il mio urologo dopo 5 interventi eseguiti per la sclerosi del collo vescicale, oggi mi ritrovo un danno permanente con una eiaculazione retrograda ed in più non ho notato nessun miglioramento a livello urinario, poi lui non ha mai preso in considerazione la spermiocoltura positiva con batteri come enterococco faecale o spp. Con carica batterica 50.000 ufc. Allora io sto indagando di capire se fosse un problema di fondo rivolto alla prostatite cronica batterica, oppure l' infezione di base credo che non c'entra niente con il collo vescicale. In ogni caso iperplasia prostatica non c'entra niente 1 perché ho 29 anni. 2 dopo il danno subito senza avere avuto successo vorrei ricostruire se è possibile il collo vescicale. Lei lo potrebbe fare questo tipo di intervento...? In attesa di un suo riscontro le porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Prof. Alessandro Sciarra

32% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buongiorno, la situazione nel caso di incisione o resezione del collo vescicale per sclerosi e' analoga a quella di resezione della prostata per iperplasia. Il paziente va informato prima Dell intervento che e' molto probabile se non sicura la perdita definitiva dell'eiaculazione.
Anche in questo caso la risposta e' la stessa. Non esistono delle tecniche codificate di ricostruzione del collo vescicale per ridare l'eiaculazione anterograda
Sulla correttezza dell'indicazione del collega ad eseguire questo intervento non posso dire nulla. Posso solo dire che le infezioni possono essere una conseguenza di una ostruzione allo svuotamento vescicale per esempio per una sclerosi del collo vescicale

Prof Alessandro Sciarra
Prof. Alessandro Sciarra

[#4] dopo  
Utente 483XXX

Capisco però se la causa non viene mai curata o meglio presa in considerazione perché si ha una bassa carica batterica le sclerosi diventano sempre recidive senza tra l'altro avere grandi risultati.. Era meglio allora fare delle infiltrazioni prostatiche così si debellava la problematica principale è secondarie dovute alla formazione di sclerosi al collo vescicale... cmq la ringrazio lo stesso per la sua risposta immediata dottor Sciarra.