Utente 491XXX
Buon giorno
Mi è stata fatta una massoterapia olistica per dolori al pavimento pelvico(io avevo chiesto solo un semplice massaggio) in seguito alla quale ho avuto una dolorosissima coccicodinia,sono stata due mesi a letto con dolori senza tregua e mi sono seduta dopo sei mesi.Subito dopo il massaggio mi sono sentita che il bacino si apriva.
Prima del massaggio avevo difficoltà ad urinare,subito dopo l'urina ha cominciato ad uscire a pressioni fortissime,perdevo aria e feci involontariamente.Poi tutto questo è passato,ma mi è stato diagnosticato dal ginecologo un cistocele di 1°grado senza perdite urinarie sintomatico e dal proctologo una lieve ipotonia anale con una fortissima stitichezza.Questo cistocele è sintomatico,sento continuamente come un ovetto che scende e mi dá fastidio anche quando mi piego a terra,non posso correre,devo camminare piano insomma la mia vita è distrutta e i medici dicono che non si può fare niente me lo devo tenere così.
Mi è stata data una cura da fare per tre mesi:una pillola per lieve iperattività della vescica Betmiga,una crema Gelistrol da mettere 2 volte a settimana e 30 contrazioni della vescica e dell'ano insieme di 2-3 secondi da fare ogni sera da sola ed,inoltre,cercare di camminare senza stancarmi.
Avrei voluto fare la riabilitazione perineale ma il medico ha detto che non è necessaria bastano le trenta contrazioni al giorno e se voglio fare qualche esercizio per i muscoli pelvici lo posso fare da sola però sempre senza stancarmi.
Qualche altro ginecologo mi ha detto anche che devo stare attenta con gli esercizi di Kegel o non so che altro perché mi potrebbero portare addirittura,se non sono quelli giusti,a perdere urina.
Insomma a questo punto non so più cos'è giusto fare.C'è un centro al policlinico di Napoli dove c'è un proctologo ed un fisioterapista specializzati per la riabilitazione del pavimento pelvico.Come faccio a sapere se gli esercizi che mi propongono sono quelli giusti? Ho paura se poi dovessi perdere veramente l'urina per esercizi sbagliati.Oppure mi conviene seguire il parere del ginecologo che dice che ne devo fare 30 al giorno da sola?Vorrei tanto guarire.Il fatto che questa malattia mi è stata accreditata da un posturologo senza scrupoli,il massaggio pesantissimo è durato3/4 d'ora perché solo dopo mi sono accorta che ci voleva provare,mi ha distrutto la vita,io non ho più una vita!!!intanto ho paura di tutto e non mi fido più di nessuno.
Quello che vorrei sapere è quali sono gli esercizi giusti per me?Mi potreste dare un consiglio?Il ginecologo non mi ha consigliato la riabilitazione perineale perché,nel mio caso,non serve?Oppure ha paura che mi venga fatta male?La riabilitazione perineale mi farebbe passare i sintomi?Mi porterebbe verso una guarigione,almeno che la pallina non mi esca più fuori continuamente?C'è qualche testo che mi potrebbe dare indicazioni su quali sono gli esercizi giusti per me?Dicono che mi devo distrarre ma i sintomi sono lì come faccio a non considerarli?.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Eduard Bercovich

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
MILANO (MI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Non ho visto i risdultati di esami fondamentali come la cistografia con lastre in ortostatismo e sotto sforzo e dell'esame urodinamico.
Mi dà l'idea che il "massaggio olistico " le ha causato qualche danno innervativo e muscolare . Per un eventuale conferma dovrebbe rivolgersi ad un neurologo.
Dr. eduard bercovich

[#2] dopo  
Utente 491XXX

Gentilissimo dottore,
mi scusi se non le ho risposto subito,ma spesso questo problema mi porta a stadi emotivi molto dolorosi,talvolta perfino confusionali circa la direzione in cui muovermi.
Volevo sapere se i risultati fondamentali di cistografia e dell'esame urodinamico servano per stabilire il tipo di esercizi adatti per il mio problema?
Volevo inoltre chiederle che lei mi ha consigliato una visita neurologica per vedere se c'è un danno innervativo e muscolare perché i sintomi e i fastidi che sento per il cistocele e la coccicodinia potrebbero essere determinati da problemi ai nervi perineale e pudendo?Cioè curando il danno innervativo potrebbero anche diminuire o scomparire i sintomi del cistocele e della coccicodinia?
Ed ancora,il problema che ho dovrebbe essere curato da un'equipe medica -uroginecologo,colonproctologo,ortopedico e fisioterapista- specializzati in problemi pelvici? O da un perineologo?A questo proposito vorrei chiederle dove troverei tale equipe specializzata per problemi pelvici o un perineologo?
Comunque ho provato a fare gli esercizi di contrazione perineale,ma ho dovuto lasciare perché mi portavano dolori al coccige.Per questo dovrei curarmi prima bene il coccige?
Vede è una situazione molto complicata e non so in che direzione muovermi e quante visite mediche dovrei affrontare per cercare di fare chiarezza e trovare la cura giusta!!!
Volevo dirle che mi aiuta molto camminare e salire le scale.
Grazie e mi scusi per le mie troppe domande.