Utente 478XXX
Buongiorno, ho 27 anni e da diversi mesi mi capita di svegliarmi 1 volta a notte e andare ad urinare.

Mi capita solo 1 volta a notte, mai più volte durante la stessa notte, e faccio abbastanza urine. Però non credo di bere troppo prima di coricarmi o a cena, non credo sia questo il motivo.

Dopo che urino, ad esempio alle 5 di mattina, mi corico e mi riprende subito il sonno. La mattina seguente poi non ho subito lo stimolo di andare ad urinare, e di solito urino dopo aver fatto colazione (bevo latte e biscotti).

Quello che volevo chiedervi é: urinare 1 volta a notte può definirsi nicturia?

Sono stato dall'andrologo una decina di giorni fa per un dolore testicolare. Altro non era che un ernia, per il resto mi é stato detto di avere un varicocele di II/III grado e di fare uno spermiogramma (che a breve eseguirò). La prostata però non mi é stata controllata.

Come un cretino mi sono scordato di chiedere questa cosa che urino 1 volta a notte, perché sostanzialmente non ci ho mai fatto più di tanto caso, ho sempre pensato potesse capitare.

Aggiungo anche che non credo di avere un buon sonno, sin da piccolo ho sofferto di quelle che sembra essere il "terrore notturno"; i miei familiari mi sentono gridare di paura la notte ma io non mi sveglio, rimango addormentato, e la mattina non ho memoria di queste grida. A volte mi capita anche di alzarmi e trovarmi fuori dalla stanza da letto in preda al panico, ed in questi casi solitamente mi sveglio.

Effettivamente non ho mai cercato di risolvere questo problemi del sonno sostanzialmente perché ho imparato a conviverci visto che li ho sempre avuti.

Ultimamente però mi pare di non avere un sonno riposante, mi capita anche di svegliarmi alle 3 di notte per andare ad urinare, e poi risvegliarmi alle 5 senza aver bisogno di urinare, sembra più che altro per una cattiva qualità del sonno.

Ora però mi é venuto questo dubbio, per caso può definirsi nicturia? E se si, a 27 anni che cosa può essere?

Prima di fare lo spermiogramma mi consigliate di sentire il mio urologo per chiedergli se includere altri esami?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Vi sono soggetti che per tutta la vita si svegliano almeno una volta la notte con il desiderio di urinare. In assenza di altri disturbi ed alterazioni la condizione viene ritenuta accettabile e priva di reale significato. Nel suo caso, lei riferisce che questo stimolo notturno sia comparso solo recentemente e che vi siano altri disturbi, seppure lievi, in ambito uro-genitale. Non si può certo sospettare qualcosa di grave, ma è opportuno che la valutazione specialistica in corso sia completata, in particolare per escludere che vi siano componenti infiammatorie o congestizie a livello della prostata. Le modalità abituali del suo sonno sono comunque molto particolari, è possibile che anche un minimo stimolo venga percepito e porti al risveglio con il desiderio di urinare.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing