Utente 968XXX
Gentili dottori,
Vi ringrazio innanzitutto per la cortese attenzione. Ho 45 anni e soffro di varicocele di 3 grado che ha provocato una riduzione volumetrica del testicolo destro. Lo spermiogramma sembra essere normale, per cui vorrei chiedervi un parere in merito ad un eventuale intervento chirurgico per evitare che la situazione peggiori. Soprattutto nel caso in cui decidessi in futuro di avere dei figli.
In basso gli esiti degli esami e delle visite fatte dal 2011 a ieri (18 luglio 2018), in ordine cronologico discendente. Il varicocele e’ passato da 2 a 3 grado negli ultimi 7 anni:

LUGLIO 2018
Ieri pomeriggio ho fatto una visita Urologica presso il primario di Urologia dell’ospedale della mia citta’. In basso le sue note:
“45 anni. Non ha avuto grazidanze perche’ finora non cercate. Apparentemente in buona salute e con anamnesis patologica negative. Pratica nuoto e palestra. Obiettivamente si apprezza varicocele di III grado sec Dubin e Amelar. Testicolo sinistro di 15ml mentre il destro e’ di 20ml con orchidometro di Prader. Spermiogramma normale. E’ indicato intervento di correzione chirurgica.”


MARZO 2018
Eseguito esame colturale e spermiogramma. In basso i risultati:
Esame colturale: Negativo
Spermiogramma:
Aspetto: Biancastro
Volume: 2,0 cc.
Ph: 8,0
Viscosita’: Normale
Nemaspermi: 32 mila x mm cubo
Mobilita’ dopo 2 ore: 80% - Vitalita’ dopo 2 ore: 80%
Mobilita’ dopo 4 ore: 70% - Vitalita’ dopo 4 ore: 70%
Mobilita’ dopo 6 ore: 60% - Vitalita’ dopo 6 ore: 60%
Formula spermatica: Forme normali 97% - Forme ipo e ipertrofiche: 3%


AGOSTO 2017
Ecografia scrotale. In basso le note del medico:
“Didimi bilateralmente regolari per ecostruttura, morfologia e sede; riduzione volumetrica del didimo sn per varicocele di 3 grado con appresso descritto.
Regolari gli epididimi.
Assenza di idrocele.
Marcata ectasia delle vene del plesso pampiniforme anteriore di sn e dell’emiscroto sn come per varicocele di 3 grado, associate a reflusso totale alla manovra del Valsava valutata dall’ecodoppler.”


AGOSTO 2011
Ecografia scrotale ed ecolordoppler testicolare. Esame eseguito con sonda da 7.5 MHz. In basso le note del medico:
“Didimi ed epididimi in sede. Ecostruttura omogenea. Dimensioni 39 mm x 28 mm x 22 mm a destra. A sinistra 37 mm x 25 mm x 19 mm. Si rileva ectasia delle vene del plesso pampiniforme a sinistra con aumento del segnale colore dopo Valsava e in ortostatismo. Evidenza il reflusso patologico all’indagine ecodoppler riferibile a varicocele di 2 grado sec. Sarteschi. A completamento diagnostico utile l’esecuzione di uno Spermiogramma.”
AGOSTO 2011
Eseguito spermiogramma. In basso i risultati:
Aspetto: Normale
Viscosita’: 0,5 cm
Liquefazione: avvenuta
Volume: 1,3 ml
Concentrazione: 195,0 milioni/ml
Ph: 7,8
Modalita’ progressiva rapida: 45% elem.mobili
Modalita’ progressiva lenta: 20%
Modalita’ non progressiva: 5%
Modalita’ assente: 30%
Normali: 40%

[#1] dopo  
Intanto farei uno spermiogramma bene fatto, secondo organizzazione mondiale della sanità. Poi bisognava che il collega ecografista si prendesse il mal di pancia di misurare il testicolo, che l' orchidometro di Praeder e strumento quanto meno obsoleto.
Il ogni caso in assenza di ricerca figli, di etò superiore ai 40 anni, di assenza di alterazioni spermatiche la chirurgia non ci sta.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 968XXX

La ringrazio davvero per la veloce risposta e per i consigli che mi ha dato, dott. Cavallini.

Vorrei approfittarne per chiederLe qualche chiarimento, considerando il fatto che in futuro avrei intenzione di avere dei figli:

1) Lei quindi mi sconsiglia di fare l’operazione ora che ho 45 anni? Potrebbero essercidei rischi nel farla?

2) Riguardo ai valori dello spermiogramma. L’operazione aiuterebbe a non farli peggiorare in futuro?

3) Riguardo alla diminuzione volumetrica del testicolo sinistro. L’operazione aiuterebbe a bloccare un’ulteriore riduzione futura?

4) L’urologo che mi ha visitato mi diceva che forse l’attivita’ sportiva abbial contribuito al peggioramento del varicocele (che negli ultimi 6 anni e’ passato dal II a III grado). Mi consiglia di continuare a proseguire regolarmente con palestra e piscina?

5) Come da Suo consiglio, vorrei ripetere l’esame dello spermiogramma seguendo le indicazioni da Lei indicate. Per fare cio’, al momento delle analisi, devo richiedere esplicitamente che questo venga eseguito secondo secondo il protocollo dell'organizzazione mondialie della sanita’?

Grazie per la cortese attenzione,