Utente cancellato
Gentili dottori, sono stato sottoposto ad una TUIP circa due anni e mezzo fa con buon esito, flusso max tornato da 10 a 18ml/sec, buono svuotamento e sintomi urinari soliti attenuati/assenti. Dopo l'ultimo controllo eseguito due mesi fa (ecografia transrettale, uroflussimetria e visita urologica) in cui il quadro era stabile, da circa 10 gg sono tornati veementi i soliti sintomi di bruciore, irritazione, senso di non svuotamento, ecc. che mancavano dal post intervento. Ho interrotto qualsiasi attività sessuale che mi fa peggiorare i sintomi. Avrei il prossimo controllo tra qualche mese con programmata la solo uroflussimetria. Ho fatto alcuni giorni di orudis retard 200 mg 1 volta al gg, come l'urologo mi aveva detto di fare in considerazione del fatto che - se non ho inteso male - alla base c'è sempre un minimo di infiammazione cronica che causa i sintomi. Inoltre ho fatto una analisi anche colturale delle urine che non ha dato alcuna indicazione. I sintomi non sono granchè migliorati e dipende dai giorni, alcuni giorni sono minori altri peggiori. Vorrei sapere secondo voi se è il caso di anticipare la visita e se i sintomi possono essere indicativi di un inizio di recidiva. Nel caso fosse, vorrei sapere se a 34 anni è indicata una TURP in maniera tale da liberare una volta per tutte l'ostruzione, in un quadro clinico di azoospermia che non ho ancora approfondito perchè single ma che lascia ben poche speranze, o se questo tipo di intervento ha controindicazioni che lo sconsiglino a questa età, in favore, eventualmente, di una nuova tuip, sempre che si concretizzasse il bisogno di reintervenire.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Caro utente,
ne deve parlare con lo specialista di riferimento, de visu, purtroppo questa è sempre una postazione multimendiale e mancano molti elementi clinici e strumentali dirimenti nel porre una corretta indicazione.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#2] dopo  
103154

dal 2019
Si è ovvio, però quantomeno una risposta "general purpose" sulla questione turp vs. tuip ci può anche stare, sempre che si voglia contribuire seriamente al sito e non farsi esclusiva pubblicità. E scusi molto il cinismo. LA ringrazio comunque e attendo il dottor Piana o altri specialisti.

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Izzo

28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
MASSA LUBRENSE (NA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2016
Mi sembra una risposta molto scorretta, del tutto irrispettosa nei riguardi di chi, gratuitamente, dispensa consigli su questo forum. Indicare un intervento chirurgico non è solo un semplice consiglio, ma molto di più, specie in un giovane, con persistenti disturbi, già sottoposto a chirurgia endoscopica. La turp, anche se lei riferisce di essere azoospermico, può compromettere irreversibilmente la sua fertilità e, pertanto, il suo caso non può essere discusso superficialmente. Va indagata l'azoospermia e va posta la giusta indicazione. Purtroppo, a volte, la disponibilità di un professionista viene equiparata alla semplice necessità di farsi pubblicità, cosa irrealistica e banale... cosi come, evidentemente, la sua pretesa!
In tutta sincerità credo, che nessuno specialista corretto e professionale, possa risponderle in modo diverso.
Cordialità
Dr. Alessandro Izzo
www.studiomedicoizzo.it
dott.alessandro.izzo@gmail.com

[#4] dopo  
 Staff Medicitalia.it

"Gentile" utente
il suo account viene cancellato per violazione delle linee guida del sito

Cordiali saluti
staff@medicitalia.it