Utente 466XXX
Buongiorno,
Dal 2016 ho avuto diagnosi di cistite interstiziale e da allora la mia vita non è stata più la stessa a causa di questa patologia ancora poco conosciuta ma fortemente invalidante.
Ovviamente ho fatto tutte le terapie previste dal protocollo senza avere nessun risultato ma con tutti gli effetti collaterali del caso.
Ora sto effettuando sedute di Gaet, autoemotrasfusioni di ozono, che ha detta di tutti è priva di effetti collaterali.
Ho fatto un ciclo di 6 settimane con 2 sedute a settimana da 50mg ed ora sono passata ad 1 seduta ma con dosaggio di 60mg.
Ed è proprio da queste ultime che sono iniziati i problemi in quanto ho avuto un netto peggioramento a livello vescicale, con bruciore, stimolo e dolore.
Ovviamente ho escluso altre cause come batteriche, vaginosi etc ma mi domando come sia possibile che abbia avuto questo peggioramento?
Grazie a chi mi risponderà

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Si tratta di un approccio terapeutico non convenzionale per il quale non si dispone di evidenze scientifiche consolidate. Peraltro, è difficile pensare che possa causare di per sè addirittura un peggioramento dei disturbi, che nel suo problema sono sempre e comunque oscillanti. La terapia della cistite interstiziale correttamente diagnosticata non s’improvvisa, ma deve essere gestita solo dai Colleghi che ne hanno una vasta esperienza specifica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 466XXX

Gentile dottore,
Grazie per la risposta.
Ovviamente ho intrapreso questa terapia dietro indicazione del mio curante, come ulteriore tentativo di migliorare la mia situazione, considerato che le terapie convenzionali hanno dato scarso risultato.
Quindi lei ritiene improbabile che sia stata la Gaet la causa del mio peggioramento?
Eppure ci sono altre testimonianze di pazienti affette sempre da CI che hanno avuto gli stessi effetti collaterali, idem con camera iperbarica.
Sempre plausibile la possibilità che l'ozono in alte dose possa essere irritante per una vescica già compromessa come la nostra?
Grazie e buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La scarsità di casistica impedisce di esprimere un giudizio. Sul caso singolo vi possono essere molti altri fattori in grado di causare un riacutizzarsi dei sintomi. In medicina è talora fuorviante insistere nel voler trovare un rapporto di causa - effetto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 466XXX

Dottore capisco, ma non mi è chiaro il concetto "in medicina è talora fuorviante insistere nel trovare un rapporto causa-effetto."
Cosa intende precisamente?
Perché al contrario, credo sia importante capire cosa può influire sulla patologia...vedi alimentazione, terapie etc
Non mi aspetto miracoli, so bene che al momento non ci sono cure per la CI ma solo palliativi, ma non vorrei quantomeno arrecare ulteriore peggioramento...
Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
La medicina non è una scienza esatta, due più due fa talora tre, talora cinque, ma raramente quattro. Questo perchè ogni manifestazione è condizionata da un numero elevato di fattori, molti dei quali sconosciuti o non misurabili. Pertanto, prima di dimostrare che la ozonoterapia nuoce alla cistite intesrstiziale (contrariamente a quanto si vorrebbe) questo dovrebbe essere verificato in qualche centinaio di casi almeno. Come lei potrà capire, questo non sarà mai possibile, pertanto si continuerà a regolarsi in modo empirico.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 466XXX

Gentile dottore,
È stato esaustivo!
La ringrazio ancora per la sua disponibilità e le auguro buona serata.