Utente 496XXX
Salve ho molti dubbi su dei sintomi che presento ormai da quasi 1 anno, ho 23 anni e ho fastidi che vanno dall arrossamento del glande al fastidio nello stare seduto con formicolii ai testicoli e glutei e ad una pesantezza anale (immagino prostata). Inoltre ieri sono andati in bici per circa 2 ore e ho avuto un certo indolenzimento nella zona perineale. Non ho fastidi nella minzione e nell eiaculazione, urino nella norma e nn mi alzo di notte. Sono stato visitato da 2 urologi ma secondo loro ho solo una lieve congestione della prostata, mi hanno dato deprox e permixon da prendere per 15 giorni. L urologo mi ha detto che ho una prostata da adolescente, nel referto c era scritto prostata per 1/4 fibroadenomatosa senza focalità. Comunque dopo cura con permixon e deprox non ho miglioramenti. In base ai sintomi da me elencati potrebbe trattarsi di qualche infezione? dovrei fare una spermiocoltura? Voi cosa mi consigliereste? grazie.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se lei è stato valutato da due nostri Colleghi che non hanno riscontrato alterazioni significative, noi a distanza certamente non possiamo dire molto di più. E' noto che una discreta parte dei disturbi irritativi della prostata non sia accompagnato da alterazioni significative, riscontrabili alla visita ed agli accertamenti. E' questo il quadro tipico delle congestioni della ghiandola, perlopiù legata ad uno stile di vita non corretto.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 496XXX

grazie mille per la risposta, sono andato da un altro urologo che mi ha consigliato di fare una spermiocoltura per germi comuni miceti clamidia mycoplasmi e ureaplasma, io per la clamidia ho fatto delle analisi del sangue risultate negative, devo cercarla anche con la spermiocoltura o vanno bene quelle, grazie mille, cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Ovviamente lei deve eseguire tutti gli accertamenti che le sono stati richiesti per dareal nostro Collega un quadro completo della situazione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 496XXX

si questo lo so grazie, la mia domanda è la clamidia che si ricerca nel sangue è la stessa che si cerca nel liquido seminale grazie.

[#5]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Non c’é mai alcunché di ovvio in medicina.
In una situazione come la sua è opportuno eseguire anche la ricerca diretta sul liquido seminale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing