Utente 565XXX
Buonasera dottori sono 10 anni che sto lottando contro questa prostatite che non riesco a debellare, dopo innumerevoli spermiocoltura sempre positivo a Escherichia coli e protesi mirabili, ho fatto innumerevoli cicli di antibiotici e anche ricoverato in regime di day hospital col quale ho fatto 45 gg di ertapenem infusionake, nonostante questo ho fatto anche 3 cicli di infiltrazioni prostatiche con un cocktail di antibiotici direttamente in prostata, nulla di fatto neanche così, risulto sempre positivo ai germi che ho menzionato prima, che cosa posso fare? L ultimo mio urologo mi ha detto di fare un test di Stamey, voi cosa ne pensate?

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
In effetti sarebbe stato forse opportuno eseguire il test di Stamey molti anni fa, prima di sottoporla a codesto bombardamento indiscriminato di antibiotico, che a fronte di una scarsa efficacia, hanno certamente indotto delle cospicue resistenze bateriche. D'ogni modo, non è mai troppo tardi, anche se dubitimo che si potrà ottenere un risultato particolarmente illuminante. In linea di massima, in asenza di febbre ed altre evidenti complicazioni, sconsiglierei ogni ulteriore somministrazione di antibiotici. Consiglieremmo invece di concentrare le attenzioni sull'intestino e sulla sua funzione, consoderando attentamente anche il tipo di alimentazione. Questo perché i batteri che positivizzano le colture sono di inequivocabile origine intestinale, verosimilmente "irrobustiti" da uno squilibrio della flora batterica locale (microbiòta).
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing