Utente 565XXX
Gentilissimi, mio marito per una prostatite cronica batterica difficile da debellare ha spermatozoi immobili al 95% e il 5% restante ipomobili. Il numero totale è buono, 200000000, altri paramenti alterati sono la viscosita aumentata e fluidificazione irregolare. il resto tutto nei range. L'andrologo lo sta curando con serenoa repens, io sono sfiduciata e vorrei sapere con questi parametri dobbiamo pensare solo alla icsi e nel caso ci sono possibilità buone anche con solo 5% mobili?
Non sono presenti anomalie testa collo o coda.
Grazie, eta' io 35 lui 40

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

in presenza di una infiammazione cronica della prostata vi sono terapia mirate per cercare di migliorare anche la qualità del liquido seminale di suo marito.

Se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .
Risenta ora il suo andrologo di fiducia.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 565XXX

Grazie, rileggendo ho notato un mio errore...la sua prostatite è cronica batterica, tutte le colture sono risultate negative, in questo caso cosa fare? Vale quanto detto sopra?

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006