Utente 553XXX
Buona sera,
ho 79 anni ed ho sofferto in passato di prostatite. Sono seguito da un urologo, ma volevo un consulto per un confronto.
dall'ecografia apparato urinario, fatta ad ottobre, è emerso: " reni in sede, nei limiti per dimensione e morfologia. spessore parenchimale conservato. Cisti corticali bilaterali, la maggiore di 32 mm al polo renale inferiore dx. Non dilatate le cavità calico - pieliche. Vescica fisiologicamente distesa, a pareti ispessite. Prostata disomogenea in rapporto ad adenomiomatosi, di dimensioni aumentate (DLL: 5. 3 cm; DAP: 4. 8 cm; DCC: 6. 2 cm; volume 83. 7 cc). Residuo post-minzionale: pressochè assente. Non versamento libero nelle sedi esporabili.
Ho fatto un ciclo di terapia antibiotica (10 gg) di Bactrim, ma dopo circa 10 gg mi è tornata, in maniera saltuaria, dellla febbricola.
A distanza di circa 20 gg dalla fine della precedente cura antibiotica il mio urologo, a seguito di febbre forte che ha toccato una volta anche i 40) mi ha detto di iniziare un nuovo ciclo di antibiotici (10 gg) di Ciproxin da 500 (1 al gg) più tachipirina all'occorenza. Specifico che la febbre non è costante (ci sono gg che c è ed altri no). In più mi ha prescritto punture di Spasmex. Oggi sono due gg da quando ho iniziato la cura antibiotica.
Cosa mi consigliate di fare?
Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe Dovinola

24% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
buonasera credo che la terapia che le ha segnato il collega non basti. immagino che abbia fatto esame urina e coltura. sulla base di essa si potrà valutare la terapia più opportuna ma immagino essa dovrà durare almeno per 15 gg ( ciprofloxacina mattina e sera) ma è tutto da valutare e non credo si possa aiutarla compiutamente senza la visita. saluti e auguri
Dr. giuseppe dovinola

[#2] dopo  
Utente 553XXX

buona sera dottore, la ringrazio per la sua disponibilità e celerità con la quale ha dato riscontro al mio consulto.
Ho sentito il mio urologo di riferimento, il quale dopo aver appreso della febbre ad oltre 40 di ieri, mi ha detto di prendere 2 ciproxin al gg (da 500).
Oggi è il terzo gg di antibiotico ( e solo da ieri ho integrato con la seconda compressa). La febbre è scesa...alternandosi tra i 37 e 38,5 prendendo anche la tachipirina. Continuo a prendere lo spasmex due volte al gg.
La cosa che mi fa star più male sono i brividi di freddo che accuso quando sale la febbre e che non riesco a gestire..
Domani avrò il risultato delle analisi delle urine.
Sulla base di quanto le ho detto, quanto pensa possa durare questa febbre?
Ho sentito parlare di un mini intervento per eliminare la prostata..ne è a conoscenza?
Attendo un cortese riscontro e la ringrazio

[#3] dopo  
Utente 553XXX

Buongiorno, a rettifica dello scritto precedente, ho ritirato il risultato delle urine.
"1 microrganismo: Escherichia coli".
il mio urologo di riferimento mi ha tolto il ciproxin e prescritto neo furodantin, in quanto resistente ad altri antibiotici. Sembra che stia poco meglio....
Come le ho già scritto, sa consigliarmi se esiste un modo più semplice, magari dayhospital, per risolvere questo problema della cistite e della prostata..?
Grazie

[#4]  
Dr. Giuseppe Dovinola

24% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Buonasera questo è un problema serio di non facile risoluzione immediata. Segua attentamente le istruzioni del collega che la segue tenendo presente che le terapie per questo tipo di problema si effettuano per lungo tempo. Saluti
Dr. giuseppe dovinola

[#5] dopo  
Utente 553XXX

...Le chiedo, infine, se posso prendere degli integratori contestualmente all antibiotico..
ho sentito parlare di Uralin o Ausilium o se mi consiglia altro...
Grazie

[#6]  
Dr. Giuseppe Dovinola

24% attività
20% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
direi di no non posso aiutarla ulteriormente senza elementi clinici derivanti dalla visita medica e dal contesto. Saluti
Dr. giuseppe dovinola