Fastidio al basso ventre che si irradia all’inguine è al testicolo sinistro

Partecipa al sondaggio
Salve dottori alle 2. 40 del mattino mi sono svegliato per andare a bere dell’acqua quando improvvisamente mentre mi sono messo in posizione da seduto ho riscontrato una fitta/strappo nel basso ventre, quasi come se fosse un crampo che poi successivamente quando mi sono alzato e ho iniziato a camminare si è irradiata all’inguine, all’interno coscia e al testicolo sinistro per poi irradiarsi anche dietro la schiena, maggiormente nella parte sinistra.

Questo strappo/fitta è durato circa qualche minuto scarso
peró capitava che quando camminavo tendevo a schiacciare la gamba sinistra sul testicolo sinistro e questo mi dava dei fastidì.
La stessa cosa l’ho riscontrata il giorno dopo esattamente dopo pranzo quando ero fuori al balcone alzato e ho sentito di nuovo questa sorta di strappo/fitta.

Da premettere che ho fatto il 05/12/2020 un controllo di routine con ecografia ai testicoli ed è tutto nella norma, inoltre ogni mese procedo alla auto-palpitazione, sempre come monito di prevenzione è sempre ogni 5/6 mesi esami del sangue. Ultimi a fine gennaio tutto nella norma.

(Ho 23 anni - 1. 68 cm - 74 kg)
Infatti quando ho riscontrato questo fastidio mi sono subito auto-palpato entrambi i testicoli e non ho riscontrato nessuna anomalia anzi era tutto apposto.

Questo mi ha portato peró ad andare in pranoia e in ansia tant’è che nell’episodio delle 2: 40 del mattino ho dormito poco e nulla proprio per l’ansia e la paura.

Sapete dirmi cosa puó essere?

È necessario farmi qualche visita approfondita?

Devo preoccuparmi anche perchè sono molto ipocondriaco e ansioso.

Aspetto i vostri pareri grazie infinite!
[#1]
Dr. Ernesto Fina Urologo, Chirurgo generale, Nefrologo, Andrologo 584 18
Salve. Tendo a ipotizzare una subtotsione del testicolo visto che al di fuori degli episodi non sembrano esserci alterazioni persistenti tipo tumefazione del testicolo, arrossamento dello scroto o altro. Naturalmente è solo una ipotesi. Potrebbe difatti anche essere una vescicolodeferentite che si manifesta con piccole pousse'. Solo Ana visita accurata corredata di attenta ecografia degli annessi può escludere questa ipotesi e rafforzare la'ipotesi della subtotsione episodica.

Dr. ernesto fina

[#2]
Utente
Utente
In primis la ringrazio per la risposta.
Poi le dico che dall’episodio sopra citato in questi giorni NON ho riscontrato alcun fastidio anzi non sento proprio nulla.
Peró per cautelarmi ho chiamato il mio Urologo gli ho spiegato quello che c’è scritto nel messaggio e lui in primis mi ha rassicurato e mi ha detto che poteva anche trattarsi di Renella mi ha chiesto di bere molto e se magari questo fastidio si ripeteva nei prossimi giorni dovevo farmi un’ecografia alla vescica e alle vie urinarie.
Lui mi ha rassicurato, mi puó dare delle rassicurazioni anche lei visto che dopo quell’episodio sono stato molto ansioso per tutta la giornata di lunedì.
Per quanto riguarda la torsione o sub torsione non l’ho proprio riscontrata e non l’ho mai neanche avuta.
La subtorsione episodica è grave? Come anche la vescicolodeferentite?
Aspetto una sua risposta
[#3]
Dr. Ernesto Fina Urologo, Chirurgo generale, Nefrologo, Andrologo 584 18
Se lei giustamente continua a consultare il suo Urologo trovo inutile chiedere le mie valutazioni che potrebbero essere in contrasto con quelle del Collega. Si affidi pertanto al suo Specialista di riferimento senza cercare ipotesi diagnostiche che senza un adeguato riscontro clinico potrebbero rivelarsi infondate.
[#4]
Utente
Utente
Caro dottore inizialmente avevo pensato di consultare questa piattaforma ma poi ho chiamato anche il mio urologo e lui per via telefonica mi ha detto quello sopracitato.
Volevo solo avere magari delle rassicurazioni visto che a inizio mese ho fatto anche esami del sangue e delle urine ed era tutto nella norma.
Le ripeto che ora va tutto bene.
Ripeto nella mia umiltà volevo solo delle rassicurazioni.
La ringrazio delle tempestive risposte.