Testicolo troppo in basso

Partecipa al sondaggio
Salve, cinque mesi fa sono stato operato di orchidopessi bilaterale per problemi di testicoli mobili, tuttavia il testicolo sinistro mi è stato fissato veramente troppo in basso e in modo abbastanza ruotato, ovvero praticamente in orizzontale e ciò mi crea un fastidio veramente enorme, al punto di non riuscire neanche più a dormire tranquillamente, dato che il testicolo sinistro si trova praticamente quasi dove finisce il destro e ad esempio andando a dormire di lato o con una semplice pressione dello scroto i testicoli mi si allineano completamente uno sotto l'altro (il sinistro mi finisce proprio sotto il destro, come se fossero uno sotto l'altro, invece che essere affiancati) inoltre provando a chiudere le gambe il testicolo sinistro mi rimane schiacciato tra le cosce e anche da seduto ci finisco praticamente sopra e tutto ciò mi provoca un fastidio davvero enorme.
Volevo chiedere a questo punto se fosse possibile sottoporsi ad un secondo intervento di fissazione per riportare il testicolo più in alto, in modo che sia dritto (come il destro) e il più simmetrico possibile all'altro, visto che tale condizione è veramente insopportabile
[#1]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 15.9k 469 2
caro lettore
l'impressione è quella di un intervento non riuscito perfettamente
i testicoli possono essere sistemati meglio
cordiali saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]
Utente
Utente
Buongiorno, inanzitutto la ringrazio per la risposta e mi scusi il ritardo, ma vorrei chiedere se nel caso sia necessario rieffettuare la fissazione di entrambi i testicoli o se bastasse andare ad intervenire solo sul sinistro, ovvero il testicolo posizionatomi in orizzontale. Per ora mi sono fatto visitare in ospedale e mi è stato detto che la posizione del testicolo è corretta e secondo l'urologo che mi ha visitato il mio disturbo potrebbe essere dovuto a un'infiammazione dell'epididimo, anche se comunque non ho rilevato dolore durante la palpazione ma solo un leggero fastidio cosa che comunque rivelo anche al destro ma diciamoci che essendomi lamentato parecchio del sinistro, sono stato prevalentemente controllato a quello; però il punto è che il mio problema non è quello, ma è proprio il fastidio causatomi dal non poter chiudere nemmeno le gambe, perché i testicoli mi vanno in fila e il sinistro mi rimane appunto schiacciato fra le gambe, al fatto di non poter nemmeno più dormire o sdraiarmi girato di lato a causa del fastidio ed essere costretto addirittura a dovermi arrotolare una coperta e mettermela tra le ginocchia perché sennò non riuscirei a dormire per il fastidio, inoltre, probabilmente a causa della posizione orizzontale del testicolo, lo sento come pesante, forse a causa del fatto che essendo in questa posizione sento tutto il peso sul fondo della borsa scrotale, cosa che al destro non presento. Onestamente capisco che bisogna andare a cercare se la causa del fastidio può essere legata a problemi secondari e anche che è necessario fare degli esami preventivi (nel mio caso dovrò fare spermiocultura e ecografia scrotale con doppler dei vasi spermatici) però ritengo che il mio caso e i sintomi che manifesto siano stati trattati con un po' troppa superficialità anche perché comunque dal mio punto di vista bisognerebbe valutare anche quelle che sono le esigenze e le problematiche del paziente, visto che quest'operazione mi ha proprio rovinato la vita. Comunque mi è stato detto che se i sintomi non spariranno si valuterà per rifare l'operazione, anche se quel "si valuterà" mi preoccupa e non poco, visto che se almeno avessi avuto una risposta più chiara potrei starmene un po' più tranquillo. Volevo infine chiedere se una volta che i punti che fissano i testicoli si saranno staccati (l'urologo che mi ha operato ha detto che dovrebbero durare sui 6 mesi) c'è la possibilità che i miei testicoli assumano una posizione più naturale e idonea, oppure se tale posizione sarà ormai definitiva e perenne