Dubbi e consigli su circoncisione

Ho 20 anni e ho subito un intervento di circoncisione alcuni giorni fa (esattamente il giorno 3 Gennaio) a causa di una fimosi serrata. Io vivo in un paese della provincia di Lecce, ma studio a Bologna pertanto avevo urgenza (causa un esame) di ritornare a Bologna entro pochi giorni dall'operazione. Ho pertanto fatto una visita il 7 Gennaio (avevo pianificato di partire il giorno dopo) dalla dottoressa che mi aveva operato, la quale mi ha detto che stava andando tutto bene (anche se si era formato un piccolo edema, ora quasi completamente sparito) ma mi ha consigliato di aspettare ancora qualche giorno perchè voleva comunque effettuare un'ulteriore visita per sincerarsi che le cose stessero procedendo nel migliore dei modi. Ho fatto un'altra visita il giorno 11 e la dottoressa mi ha detto che potevo tranquillamente partire, anche se mi ha avvertito che doveva sgonfiare ancora un po'.
Ormai non ho più dolori e sento solo un po' di fastidio ogni tanto, tuttavia non sono ancora caduti tutti i punti e tutt'intorno al glande (dove ci sono i punti) c'è un gonfiore abbastanza vistoso; volevo chiedere alcuni consigli e fare alcune domande:
1) questo gonfiore deve passare del tutto o comunque devono solo cadere i punti? Quanto ci vorrà all'incirca affinchè ciò accada?
2) mi conviene continuare ancora ad effettuare le medicazioni (disinfettare e mettere la pomata Gentalyn) o posso smettere?
3) è normale che, se non metto la garza, quando cammino o mi muovo sento un po' di fastidio (credo sia dovuto allo sfregamento con la mutandina)?;
4) mi conviene richiedere una visita da un urologo anche quì a Bologna, giusto per assicurarmi che le cose stiano andando bene?
Lo so che ho fatto forse delle domande stupide, però vorrei avere un vostro parere per essere sicuro di fare tutto nel migliore dei modi per guarire bene. Vi ringrazio anticipatamente.
Giovanni.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,5k 1,2k 1k
Caro lettore,
mi sembra che , dalle poche informazioni che ci dà, tutto descrive una frequente e tranquilla situazione post-chirurgica. Continui con la pomata consigliatale dalla sua chirurga ed eventualmente si consulti, se ha ancora qualche dubbio, con il suo medico di medicina generale che sicuramente, come studente, avrà nella sede di Bologna.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Dr. Daniele Masala Urologo, Andrologo 2,3k 52
Il suo postoperatorio è da manuale.Continui ancora qualche giorno la pomata,vedrà pian piano sfilarsi i punti e poi con calma programmi una visita di controllo.
Cari saluti,
dott. Daniele Masala.

Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#3]
dopo
Utente
Utente
Vi ringrazio per le vostre risposte!
Allora continuerò come mi avete consigliato con la pomata ancora per un po' e poi vedrò di fare una visita di controllo.
Grazie ancora per il valido servizio che fornite!
[#4]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,5k 1,2k 1k
Caro lettore ,
ancora un cordiale saluto.
[#5]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
concordo con quanto sostenuto dal Collega MASALA.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa