L'obesità infantile, in continua crescita nei paesi occidentali, è considerata un segnale molto preoccupante per il rischio di gravi complicanze (insulino-resistenza, diabete tipo 2, dislipidemie, ipertensione arteriosa) possibili gia in età adolescenziale.

Una nuova ricerca pubblicata sul New England Journal of Medicine (NEJM) ha evidenziato il periodo di età preciso, tra i 2 ed i 6 anni, in cui l'aumento del peso deve essere attentamente controllato.

Lo studio, effettuato su 51.505 bambini, ha dimostrato che la stragrande maggioranza (90%) di coloro che erano obesi dopo i 3 anni erano in sovrappeso o obesi anche in età adolescenziale. 

Gli Autori, attraverso questo studio interessante, suggeriscono che va preso in considerazione un aumento di peso esagerato che emerge o persiste dopo i 2 anni di età. In questo modo, attraverso il Pediatra o il Dietologo, si potrebbe anche valutare l'intervento dietetico precoce necessario al controllo del peso corporeo.

 

 Fonte:

https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa1803527

 

Altre informazioni:

https://www.medicitalia.it/blog/scienza-dell-alimentazione/2051-obesita-infantile.html

https://www.medicitalia.it/news/scienza-dell-alimentazione/2148-obesita-pediatrica-e-reflusso-gastroesofageo.html

https://www.medicitalia.it/news/scienza-dell-alimentazione/3905-obesita-pediatrica-colpa-anche-delle-bevande-zuccherate.html