Il ripristino di volumi nel viso è una tendenza oramai consolidata sia in Medicina, sia in Chirurgia Estetica.
Questa strategia terapeutica sicuramente rappresenta un punto d’incontro tra approcci diversi: il medico estetico non si limita solamente a riempimenti superficiali di rughe o solchi, ma estende il suo campo di azione a metodiche più aggressive come l’aumento volumetrico e morfologico delle unità estetiche facciali, mentre il chirurgo plastico utilizza sempre di più tecniche meno aggressive o mini invasive come il lipofilling.

Tutto ciò rappresenta dunque una maggiore possibilità di trattamenti estetici che noi possiamo selezionare appositamente per trattare ogni specifico problema del paziente che richiede di migliorare il proprio aspetto fisico.

In questa direzione si inserisce bene la volumizzazione del viso con obiettivo di ripristinare volumi corretti e proporzionati nel volto, per donare maggior armonia ai tratti somatici facciali; strategia questa, particolarmente utile anche per creare maggior distensione su una cute modicamente rilassata e per ricercare un effetto “lifting”, sia pure non paragonabile a quello chirurgico.