0/0
Aggiungi ai preferiti

Pausa di riflessione


mercoledì 7 marzo 2012 da Utente 210xxx
Ho scritto tempo fa qui…mi ritrovo a farlo perché sono inquieta.
Io e il mio ragazzo abbiamo optato per 3 settimane di pausa. Lui era molto confuso su quello che sentiva. Diceva che voleva mollarmi perché non mi ama come merito.
Io gli ho detto che se ci si lascia è definitivo. Al che ha cambiato idea.
Prima dice che sente un vuoto quando non ci sono, poi mi molla.
Perché fa cosi?
Abbiamo deciso di non sentirci durante queste settimane.
Per me è dura. Gli ho mandato un sms dopo due giorni al quale non ha risposto e la cosa mi ha messo in crisi.

Sento che non gli interesso più. E che desidera un’altra ragazza. Avendo appena iniziato l’università si è montato la testa. È come se si sentisse un leader ora.
Ho guardato su face book ed è ancora inserita la dicitura di “occupato”. L’unica cosa che mi mantiene fiduciosa eppure è poca cosa.
Aggiungo che la sua situazione famigliare è instabile. Che è stato abituato a vivere solo.
E che non crede in nulla.
Quindi non certo in una famiglia. (per me è il più gran valore)
Io sono abbastanza disperata.
Non lo riconosco più.
E non riesco a combinare nulla.
Nemmeno a trovare pace.
(aggiungo che è un periodo di tesi…quindi molto dura…e lui mi ha detto…”vuoi una pausa finchè ti laurei?”)
Che devo fare?
Troncare direttamente o attendere?
Sono piuttosto angosciata dottore…mi scusi se la disturbo sempre.

Segnala allo staff

Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Flavia Massaro

Risponde in:
Psicologia

Esercita a:
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1110
indice medicitalia
"Io gli ho detto che se ci si lascia è definitivo. Al che ha cambiato idea.
Prima dice che sente un vuoto quando non ci sono, poi mi molla."

Gentilissima,

non possiamo sapere quello che ha in mente il suo ragazzo, ma solo fare delle ipotesi a partire dal principio che nella vita emotiva difficilmente le cose sono bianche o nere ed è molto più frequente provare sentimenti ambivalenti verso le altre persone piuttosto che un assoluto amore oppure odio o indifferenza.

E' possibile che il ragazzo non sia sufficientemente coinvolto nella relazione con lei per non sentire il desiderio di farsi apprezzare anche da altre (mi riferisco anche al suo precedente consulto), ma che nel frattempo provi comunque qualcosa per lei che lo motiva a mantenere il legame e non se la senta quindi di chiudere definitivamente.

Che tipo è?
E' un ragazzo indeciso e/o insicuro?
Siete coetanei o è più giovane?


Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa
Riceve a Milano e Mariano C.se (CO)
www.serviziodipsicologia.it - fmassaro@medicitalia.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 7 marzo 2012, dopo 9 minuti
modificato dopo 5 minuti
replica #1  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 210xxx
è un tipo insicuro ed indeciso dottore, molto. Mio coetaneo (23 anni). lui dice che per lui sono la sicurezza...molti mi dicono di lasciar stare per ora e di pensare a me stessa.
Sono un pò persa. ho paura che dopo la pausa mi avrà tradito con la sua amica...
in passato anch'io avevo lo stesso bisogno di approvazione, ma ora che stavo concludendo il percorso universitario mi era un svanito...

mercoledì 7 marzo 2012, dopo 3 minuti
replica #2  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Flavia Massaro

Risponde in:
Psicologia

Esercita a:
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1110
indice medicitalia
"in passato anch'io avevo lo stesso bisogno di approvazione"

E' quindi in grado di capire quello che lui prova e il suo comportamento, e sicuramente anche il fatto che c'è il rischio che veda in lei sostanzialmente una fonte di sicurezza più che una partner.

L'idea di una pausa di riflessione è stata sua o del ragazzo?

Mi sembra di capire che lei si aspetta che dopo tornerete sicuramente assieme anche se arriva perfino a immaginare che lui nel frattempo la stia tradendo.

Ha inoltre rinunciato alla richiesta di chiarezza che gli aveva posto quando ha tentato di arrivare a un dunque (lasciarsi o restare assieme, senza mezze misure).

Come mai sta lasciando nelle sue mani la decisione sul vostro futuro?


Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa
Riceve a Milano e Mariano C.se (CO)
www.serviziodipsicologia.it - fmassaro@medicitalia.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 7 marzo 2012, dopo 4 minuti
modificato dopo 1 minuti
replica #3  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 210xxx
perchè è la persona che mi ha fatto crescere di più, perchè lo amo da morire.
perchè ogni giorno mi sveglio pensando a lui.
perchè mi faceva riflettere su ciò che ero.
perchè mi dava la stessa sicurezza che io do a lui forse.
perchè ho paura di non imparare ancora.
perchè i più bei momenti li ho vissuti con lui e non vedo altro uomo al mio fianco...e molti altri perchè

mercoledì 7 marzo 2012, dopo 2 minuti
replica #4  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 210xxx
comunque lui mi stava lasciando...ma quando ho detto che non sarei tornata indietro di fronte a quella decisione ha fatto passo indietro...lui è molto indeciso. alla prima crisi mi ha addirittura chiesto di vivere con lui...

mercoledì 7 marzo 2012, dopo 7 minuti
replica #5  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Flavia Massaro

Risponde in:
Psicologia

Esercita a:
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1110
indice medicitalia
Mi sembra dunque chiaro che lei si ritiene innamorata di questo ragazzo.

Stando così le cose penso che una pausa servirà ad entrambi per capire meglio la situazione e cosa volete per il futuro: è importante però che evitiate davvero di avere dei contatti per il tempo che avete stabilito.

Se però al momento di rivederlo lei scoprisse che il ragazzo l'ha effettivamente tradita mi permetto di consigliarle di pensare bene a cosa decidere di fare e anche di analizzare a fondo i motivi per i quali potrebbe tornare con lui, assicurandosi che si tratti di amore e non di una sorta di "dipendenza" da quel legame.

Come le ha suggerito nel consulto precedente un mio collega penso che le sarebbe davvero utile confrontarsi anche di persona con uno psicologo, rivolgendosi eventualmente al consultorio familiare della sua zona.


Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa
Riceve a Milano e Mariano C.se (CO)
www.serviziodipsicologia.it - fmassaro@medicitalia.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 7 marzo 2012, dopo 21 minuti
modificato dopo 2 minuti
replica #6  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2009 lo psicologo

Dr. Armando De Vincentiis

Risponde in:
Psicologia

Specialista in:
Psicoterapia

Esercita a:
TARANTO (TA)
MARTINA FRANCA (TA)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 682
indice medicitalia
(..)Io e il mio ragazzo abbiamo optato per 3 settimane di pausa. Lui era molto confuso su quello che sentiva. Diceva che voleva mollarmi perché non mi ama come merito.(..)

gentile ragazza, per esperienza, posso dirle che le pause di riflessione sono solo l'anticamera di una decisione che si sta già formulando nella testa di chi la propone. La pausa serve a mettersi alla prova, certo, ma perchè mettersi alla prova?
perchè , a qull'età, si ha qualche progetto difficile da confessare come un possibile (sbandamento per un'altra)
se non si hanno altri porgetti e si è davvero innamorati non c'è alcuna riflessione da fare. Rifletta su questo
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 7 marzo 2012, dopo 33 minuti
replica #7  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 210xxx
alla fine ci siamo mollati...o almeno dentro di me ho compreso che è finita. che sono libera. lui non mi vuole più. oggi ho provato a chiamarlo. lui non ha risposto perchè era a lezione. mi ha detto se c'era qualcosa di importante. ho detto che l'amavo. che mi sentivo in colpa per non averlo accettato. ho chiesto se poteva venire giù. allora lui mi ha chiesto che senso avesse. perchè farci più male. io ho capito che è finita. ma non riesco a far nulla. sono in panico...senza più capacità di affrontare le cose. non so stare sola... non so da dove iniziare per riprendere la mia vita...

giovedì 8 marzo 2012
replica #8  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2010 lo psicologo

Dr. Flavia Massaro

Risponde in:
Psicologia

Esercita a:
MILANO (MI)
MARIANO COMENSE (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1110
indice medicitalia
Intanto può iniziare dall'inaspettata chiarezza che si è creata nella situazione con il ragazzo: ora non ha più dubbi sulle intenzioni di lui e potrà arrivare a ragionare diversamente sull'accaduto, non appena avrà iniziato ad accettare che la storia è finita.

Le occorrerà ovviamente un po' di tempo, perchè stiamo parlando di una cosa appena successa e non sarebbe realistico pensare che lei ora potesse non soffrire ed essere già pronta ad andare avanti.

Rinnovo il consiglio di parlarne di persona con uno psicologo perchè credo proprio che sarebbe molto utile un contatto diretto con un professionista.


Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa
Riceve a Milano e Mariano C.se (CO)
www.serviziodipsicologia.it - fmassaro@medicitalia.it
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
giovedì 8 marzo 2012, dopo 6 minuti
replica #9  -  Segnala allo staff
 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 

 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 

Dizionario Medico:

 
 
 
 
 

News dai blog degli specialisti:

 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  01/07/2014 - 2,06        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy