Utente 130XXX
Rivolto al dottor Riccardo Ferrero Leone
Salve Dottore,
Le pongo subito il mio problema, da tempo, ho dei fastidi all'apparato digerente! feci delle visite circa 2 anni e dopo una gastroscopia, e colonscopia, rivelarono una lieve gastrite cronica, e un intestino irritato, la cura per quest'ultimo fu quella di prendere per un anno dei fermenti lattici della marca yovis!
fatta la cura purtroppo i miei sintomi (diarrea sopratutto,e meteorismo) non sono passati!!
Ho deciso da poco di rivolgermi a un omeopata, di cui mi è stato parlato molto bene!
andato da lui, mi ha riscontrato la lamblia intestinale!
mi ha dato quindi una cura della durata di 1 mese e mezzo circa. Sono alla terza sett, inizio quarta. e continuo ad andare molto spesso al bagno, a volte con diarrea, o cmq feci non proprio formate!
la cura data dal medico consiste nel prendere mattina e sera nux vomica 30ch, tanacetum 30ch, fagopyrum 30ch 2 granuli ciascuno, appena svelio e prima di andare a letto, Copazonal dopo i 3 pasti 20gocce, e ogni domenica una fiala di lamblia intestinale serie k.a.p della oti! seguendo contemporaneamente una dieta senza solancee!
quello che volevo chiederle è se è normale che ancora i sintomi persistono, e se magari da quello che le ho scritto può capire il mio problema. (ripeto i miei sintomi sono sopratutto, diarrea, meteorismo, feci sempre poco solide, e, non so se sia legato a questi problemi, o malassorbimento, ma non riesco a ingrassare)
vorrei un suo parere visto che su internet si parla davvero molto bene di lei. grazie tante in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
attenendomi a quanto mi riferisce rilevo due momenti distinti nel quadro dei suoi disturbi:
una condizione di colon irritabile che nel tempo è riuscito a controllare parzialmente con l'integrazione di fermenti lattici alla quale si è aggiunto recentemente un parassita che potrebbe giustificare il perdurare o l'aggravarsi della sintomatologia.
Considerando come corrette le precedenti diagnosi effettuate dai colleghi (confermare o dissentire non è possibile via web) che hanno potuto visitarla devo ricordarle che la Giardiasi non si risolve in tempi brevi; ha deciso di affrontare il suo problema rivolgendosi ad un collega esperto (lo tenga costantemente aggiornato) quindi continui con la terapia prescritta che verrà modificata qualora al termine della cura lei non dovesse aver risolto.
I medicinali che indica sono tutti importanti ma non posso aggiungere nulla perchè saprà che le prescrizioni devono sempre essere personalizzate al singolo paziente ed alla sua storia clinica complessiva.
Gradirò ricevere ogni aggiornamento.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per l'interessamento, e la risposta!
Le volevo chiedere infine, dove lei opera, e se possibile, qualche recapito, per prendere un eventuale appuntamento e vederla privatamente!
la ringrazio ancora.
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
può trovare tutti i miei riferimenti su questo sito cliccando
http://www.medicitalia.it/02it/scheda-medico.asp?id=34851&top_titolo=Dr. Riccardo Ferrero Leone
Le ricordo inoltre la mia disponibilità a Roma presso l'ambulatorio pubblico per beneficenza "Omeopatia per tutti",
www.omeopatiapertutti.org

Cordialmente.