Utente 124XXX
Salve dottore,
circa 10 giorni fa ho notato sotto l'ascella sinistra, all' altezza del capezzolo, delle "ghiandole", all'incirca una ventina, leggermente gonfiate. In più da circa tre mesi ho la lingua biancastra che però in alcuni momenti della giornata torna al colore originario e un linfonodo inguinale leggermente gonfio dovuto a una ulcerazione di una borsite al tallone sinistro(guarita all' incirca una settimana fa).
Ho sentito il mio medico che, non era del tutto convinto che si trattasse di linfondi ma di accumuli di grasso, ma mi ha prescritto comunque degli esami del sangue: ematocromo, proteina c, mononucleosi, toxo, ves,hiv. Finora l'unico risulato che ho ricevuto è stato il test hiv ( negativo dopo 70 giorni dall'ultimo rapporto occasionale che tra l'altro è stato protetto).
Volevo chiederle se dopo un test a 70 giorni posso escludere il contagio da hiv? è possibile una sieroconversione dopo 70 giorni? Il mio medico è sicuro e preferisce indagare su altro e mi ha detto che potrei fare anche a meno di eseguire il test a 90 giorni?
So che senza alcun risultato degli esami del sangue e senza una visita è difficile fare una diagnosi ma secondo lei dai sintomi che le ho indicato di cosa si potrebbe trattare?
La ringrazio anticipatamente
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

i sintomi che le descrive non sono correlabili all'HIV, che è generalmente asintomatico nei primi periodi di contagio.

Ha avuto un rapporto sessuale protetto da profilattico, quindi non ha corso rischio di contagio.
A confermare ciò, il test HIV fatto a 70 giorni è risultato negativo.

Non posso che concordare con il suo medico curante.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Corcelli,
La ringrazio per la risposta, domani andrò a ritirare tutti gli altri esami.
Mi scusi l'insistenza ma avrei alcune domande da farle, son terrorizzato dal fatto di poter aver contratto l'HIV.
Volevo chiederle se secondo lei è possibile che i sintomi di una sieroconversione, come l'ingrossamento dei linfonodi, possano apparire dopo 80 giorni?
Se si trattasse di hiv non dovrei avere tutti i linfonodi gonfi? invece ho gonfio solo un linfonodo all' inguine a sinistra che si è gonfiato quando mi si è ulcerata la borsite sul tallone sinistro(tra l'altro ha fatto anche infezione) uno forse all' inguine a destra(le dico forse perchè non saprei dirle se è un linfonodo)e un paio sotto l'ascella sinistra che adesso hanno assunto una forma strana, sono più sottili, lunghi e morbidi al tatto.
Un test a 70 giorni è un buon risultato?
La ringrazio

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Dimentichi i linfonodi, l'HIV all'inizio non dà alcun sintomo nè alcun segno clinico.
Il test a 70 giorni è sicuro.
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore,
la ringrazio di nuovo, ho appena ritirato gli esami prescritti dal mio dottore,e sono tutti nella norma; gli unici valori che sballano riguardano nell'emocromo
MPV = 11,02
e nell'elettroforesi
ALFA 2 = 6.42% con parametri di 6.5% - 10.7%
BETA 2 = 6.04% com parametri di 3.7% - 6.0%
tutto negativo per quanto riguarda mononucleosi toxoplasma cytomegalovirus.
Dopo la sua risposta son più tranquillo ma giusto per togliermi il pensiero domani(92° giorno) effettuero il test HIV
ora però mi sorge un ulteriore dubbio, il gonfiore dei linofnodi a cosa può essere dovuto?
Grazie mille

Saluti
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
se si riferisce al linfonodo inguinale sinistro, lo ho già detto lei, può dipendere dalla infiammazione avuta a carico del tallone omolaterale.
Degli altri linfonodi, non mi preoccuperei.

Saluti.
[#6] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
salve,
ho ritirato l'esame HIV e HCV e come aveva previsto lei è risultato negativo.
L'unica cosa che mi preoccupa e parecchio (anche se credo che sia più paranoia) sono ancora quei "linfonodi", se si tratta poi di linfonodi, un po gonfi anche se adesso che ho ripreso con gli allenamenti sono diminuiti ancora..
Mercoledì ho appuntamento col medico e sentiamo cosa dirà
Per il momento non posso che fare altro che ringraziarla per i consulti
saluti