Utente 678XXX
Sono un uomo di 58 anni peso 85kg e sono stato sempre in sovrappeso con valori di colesterolo quasi sempre superiori alla media pur redigendo uno stile di vita salutare (niente alcolici e niente fumo) anche se non esercito quotidianamente attività fisica. Dagli esami svolti soffro di ipertensione, fegato di dimensioni aumentate, con aspetto disomogeneo ed echi stipati per epatosteatosi di grado lieve-medio, colecisti dismorfica, pareti regolari, ecopriva. Reni nella norma per morfologia e dimensioni bilateralmente, alcuni “spots” micro litiasici bilaterali nonché di 4 mmal gruppo caliceale medio di destra. Lieve ectasia pielica bilaterale(verisimilmente da iperidratazione). Visibili alcune formazioni cistiche pieliche bilaterali di dimensioni variabili fino a 1 cm a destra e 2 cm a sinistra. Marcato meteorismo enterocolico e prostata di dimensioni moderatamente aumentate, con iniziale ipertrofia lobare, in assenza attualmente di immagini nodulari patologiche evidenti.
Dalle analisi del sangue effettuate hanno rilevato valori elevati dei seguenti esami:
colesterolemia 223 mg/100 ml
colesterolo HDL 42 mg/100 ml
rapporto CDL. tot/HDL 5.31
Colesterolo LDL 85 mg/100 ml
Trigliceridi 368 mg/100 ml
Potassio (potenziometria diretta) 5.70 mEq/l
Transaminasi ossalacetica: Alanina-aminotransferasi -GPT 67 U/l
Lipoproteina "LP(a)" 38.00 mg/100ml
Assumo saltuariamente Crestor e Cardioaspirina e Serpens.
Le chiedo gentilmente un suggerimento per poter riportare alla normalità questi valori, cosa posso rischiare con questi valori elevati? Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'assunzione saltuaria del crestor non può determinare un miglioramento del suo profilo lipidico se non assunto quotidianamente, un occhio di riguardo inoltre anche ai livelli di potassio leggermente al di sopra della norma.
Contatti il suo curante per le eventuali modifiche terapeutiche. Per quanto riguarda l'ipercolesterolemia, essa è ritenuto un fattore favorente il processo aterosclerotico e complicanze cardiovascolari.
Saluti