Utente 133XXX
Buongiorno e grazie per la gentile attenzione.
Sono un ragazzo di 21 anni,in attesa di essere operato per una fimosi che si è manifestata negli ultimi mesi,da luglio circa.Durante l'attesa si è anche manifestata una sorta di eiaculazione precoce,nel senso che ho notato una notevole riduzione del tempo prima della eiaculazione,dovuta ad una aumentata sensibilità del glande.Volevo chiedervi come comportarmi;l'intervento credo vada comunque fatto,ma il probleme dell'eiaculazione è destinato a restare oppure, essendosi manifestato come conseguenza della fimosi,se ne andrà con l'operazione?Ed inoltre,è più conveniente in questo caso una circoncisione completa o parziale?
Non avendo ancora effettuato la visita con l'anestesista non ho alcun chirurgo a cui poter fare riferimento.
Grazie ancora,in attesa delle vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Dopo la circoncisione le sensibilità del glande diminuisce e quindi dovrebbe aumentare il tempo eiaculatorio. Io preferisco la circoncisione totale poichè quella parziale tende a fare recidivare la fimosi.

Distinti saluti