Utente 595XXX
Spett medici,
nel 2000 a seguito di una mia autopalpazione e sensazione di pesantezza mi e' stato diagnosticato un modesto varicocele ( mi e' stato detto neppure di primo grado )meglio evidente con manovra di Valsalva ( leggo l'ecografia ) senza idrocele e tutto il resto a norma.
Da allora ho sempre fatto dei controlli saltuari, piu'che altro quando ricorreva un senso di pesantezza allo scroto. Ho avuto un figlio nel 2007 e ne attendo un altro per gennaio 2010, ed in entrambi i casi sono stati concepiti al primo tentativo, il che mi fa intendere che il mio sperma sia a posto.
Il mio urologo mi ha sempre detto di effettuare due cicli all'anno di un mese di Venoruton + alven ( che oggi si chiama alvenex credo ) per bombardare un po'la zona e far riprendere le vene del plesso pampiforme. A dire il vero non ho sempre fatto questo ciclo.
La mia domanda e' questa: e' una terapia adeguata? C'e' una alternativa?
Il varicocele puo' guarire con la sola terapia medica di questo tipo?
E' suggeribile un qualche tipo di intervento oggi, dopo due figli?
Un ultima domanda, faccio anche body building e wellness in palestra da diversi anni. Puo' danneggiare ulteriormente le vene ?
Il varicocele lo sento sotto il testicolo sinistro, ma ultimamente mi sembra di sentire una piccola vena ingrossata anche sulla parte superiore del testicolo... E' possibile o e' solo una mia ipocondria?
grazie infinite per il consulto...
Dimenticavo ho 37 anni, 170 cm per 63 Kg, non fumo e non bevo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

primo punto chiaro: non esistono terapie mediche che possono rivolvere o guarire un varicocele!

La sua situazione clinica, i due figli, ecc non ci danno nel suo caso un'indicazione verso un'intervento chirurgico.

Su tutti gli altri sui dubbi per chiarirli le consiglio ora una attenta valutazione con un esperto andrologo.

Se desidera poi avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico le consiglio di consultare anche alcuni articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=67533

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=37883

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54716

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73246

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=69638

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35752

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 595XXX

Iscritto dal 2008
Grazie infinite per la solerte risposta.
Mi sembra di capire a questo punto , che, di certo, i medicinali prescritti possono solo dare un sollievo, o almeno credo.
Prenotero' quanto prima una visita di controllo per verificare l'entita' attuale del varicocele.pero'
Non ho ben compreso cosa ne pensa della mia attivita' fisica,pero'... Posso continuare a sollevare pesi?
Dovrei allenare piu' intensamente gli addominali.
Oppure dovrei abbandonare il body building ( che ripeto svolgo in modo assolutamente non professionistico, ma solo per tenermi in forma ) e dedicarmi solo a corsa o altro?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

la sua attività sportiva di tipo non agonistico può continuarla senza problemi.

Un cordiale saluto.