Utente 599XXX
Buongiorno, mio fratello ha una forte dermatite che purtroppo non sembra volersene andare.
E' iniziata poco più di un mese fa dal sedere per poi espandersi su tutto il corpo, viso e piedi esclusi. Inizialmente il medico ha pensato ad una trobiculite, in quanto essendo cacciatore e cercatore di funghi, sta spesso nel bosco.
In seguito il dermatologo ha scartato l'ipotesi della trobiculite e la sua diagnosi è stata fitodermatite? (proprio col il punto di domanda finale). Gli ha prescritto una pastiglia di cortisone 25 per una settimana e poi mezza pastiglia per un'altra settimana.
La situazione è nettamente migliorata (anche se ha sofferto parecchio gli effetti collaterali del cortisone), le zone arrossate si erano schiarite parecchio, in alcuni punti fino a diventare belle bianche, ma l'altro ieri si è ricutizzata sulla schiena.
Ora chiedo, è possibile che questa fitodermatite o trombiculite che sia, si riacutizzi in manera così altalenante.
Quale esame si potrebbe fare per avere una diagnosi più chiara e magari una cura risolutiva?
Ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Solo la ripetizione della visita dermatologica potrà chiarire un quadro telematico in cui vaca addirittura la diagnosi diretta

cari saluti