Utente 138XXX
Buongiorno, mio figlio di 10 anni è stato sottoposto a intervento orchidopessi, per testicolo localizzato nel canale inguinale, quindi facilmente riconducibile nello scroto.
Solo dopo l'intervento , leggendo le varie rubriche e anche parlando con altre mamme ,ho scoperto che è stato trattato troppo tardi.
Noi ci siamo fidati del medico che l'aveva in cura, che solo quest'anno ha ritenuto opportuno intervenire.
Ora sono molto preoccupata , per i danni che eventualemnte può aver subito il testicolo , visto che ho letto che già dopo il 2° anno di vita bisogna intervenire. Devo chiedere al mio medico , come mai ha deciso di aspettare così tanto e come devo muovermi per il futuro ? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
gent.ma mamma,

l'età più utile per corregere il criptorchidismo è sicuramente quella intorno e non oltre i due anni di vita.
molto probabilmente il collega evidenziava una mobilità intracanalicolare del testicolo ed ha visto bene di attendere la spontanea fissazione dello stesso nella sacca scrotale.

in seguito potrà trovare che il testicolo sia lievemente ipotrofico, quindi poco sviluppato, ma del resto , il buon Dio ne ha forniti due, in modo tale da poter vicariare la poca funzionalità del primo.

non credo sia utile chiedere delucidazioni in merito ad un comportamento scientifico, fatto di esami e visite cliniche che solo il collega ha avuto il diritto /dovere di gestire.

cordialità