Utente 128XXX
Salve,
ho avuto un rapporto ad "alto rischio" più di 140 gg fa. Spiego meglio il rapporto: ho praticato sesso anale sia da passivo sia da attivo senza protezione da preservativo con una persona che non conoscevo e di cui, quindi, non so se sieropositiva o no.. in tutti casi il rapporto in sè è considerato ad alto rischio qualora il partner fosse sieropositivo.
ho eseguito un test a 75 gg risultato negativo.. successivamente ho effettuato un altro test (HIV 1/2 Ab) a 120 gg anche quest'ultimo negativo.
Entrambe le volte l'ho effettuato nella stessa struttura ospedaliera pubblica.

Volevo chiederVi che attendibiltà ha l'ultimo test:
1) sono sufficienti 120 gg???
2) visto che il rapporto è da considerarsi cmq ad alto richio, ritenete opportuno che ripeta il test prossimamente??
3) quante probabilità ci sono che possa essere comunque affetto dal virus nonostante i due negativi a 75 e 120 gg?

Grazie anticipatamente per i Vostri chiarimenti!!
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

si va affermando sempre più in ambito scientifico che con un test Elisa di IV generazione i test a 30 giorni e a 90 giorni siano esaustivi per una sicurezza del 100%.

Piuttosto mi scuserà se le raccomando di non incorrere più nella stessa imprudenza; i rapporti anali non protetti sono ad alto rischio; si convinca ad usare SEMPRE IL PROFILATTICO.

Storia dell'AIDS
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=119197

Cordiali saluti.