Utente 308XXX
Gentili Dottori,
un mese fa ho contratto un influenza, almeno così ho creduto dai sintomi. Febbre 37,2, astenia, inappetenza. Gli esami del sangie da me effettuati sono:
Hiv: negativo
L'emocromo presenta tutti i valori normali tranne: linfociti 23,80 (rif 25-35), PDW 10,9 (valore minimo 11). A distanza di un mese continua il senso di debolezza soprattutto alle gambe, che parte dalla parte inferiore della colonna vertebrale, cammino a fatica. Cosa significa e provoca una diminuzione dei linfociti escludendo l'hiv? Da cosa deriva l'astenia che sento?
Grazie per il consulto.
[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
37,2 e' una febbre per modo di dire, l'astenia e' soggettiva ma non dipende dalla percentuale di linfociti, un parametro altamente variabile nel tempo e da persona a persona e che comunque va anche rapportato al n. assoluto di globuli bianchi (il 20% di 3000 leucociti e' linfopenia, il 20% di 10000 leucociti e' normale).

In presenza di stanchezza io prima dell' AIDS andrei a valutare assetto marziale, funzionalita' epatica e ormoni tiroidei. Se li ha fatti e sono a posto, la sua "fiacca" non dovrebbe essere grave.