Utente 139XXX
Egregi Dottori,
sono un uomo di 22 anni alle sue prime esperienze sessuali. Vi scrivo per avere il vostro parere in ordine a un problema di mantenimento dell'erezione a partire dal momento in cui indosso il preservativo. Anche ricorrendo,occasionalmente e sulla base delle prescrizioni del mio Medico di famiglia, all'impiego di Levitra in dosi da 5 mg, può accadere che il mio pene risulti non del tutto eretto quando estratto dalla vagina della mia partner durante il rapporto.
Non ho mai provato ad avere rapporti senza preservativo, ma comunque noto che l'impiego dello stesso determina una perdita di erezione già in fase di preliminari, e nelle stesse situazioni in cui, senza il preservativo, riesco normalmente a mantenere tranquillamente l'erezione. Ho ragione di credere inoltre che l'erezione parziale che riesco a mantenere durante il rapporto abbia matrice essenzialmente psicologica, in quanto la percezione fisica, una volta indossato il preservativo, è molto bassa.
Credete Voi che la soluzione sia il ricorso a metodi contraccettivi differenti, o che non essendo l'impiego del preservativo di per sé sufficiente a giustificare la perdita di erezione, sia necessario ricorrere a terapie psicosessuali ovvero a controlli medici?
Vi ringrazio per la cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente in questi casi è indispensabile fare una diagnosi della causa di tale problema attraverso una visita andrologica
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Quarto che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.