Utente 233XXX
Salve, ad un mio parente affetto da sclerosi multipla in cura con interferone, qualche giorno fa gli hanno detto che c'è un nuovo medicinale americano chiamato TRIBARY O TRYBARY il quale rallenterebbe la malattia ma il suo medico di fiducia è alquanto scettico sulla riuscita. Vi chiedo, siete a conoscenza di questo farmaco e quali possono essere gli eventuali effetti collaterali se viene assunto? In anticipo ringrazio per la risposta

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Rosario Vecchio
48% attività
8% attualità
20% socialità
LINGUAGLOSSA (CT)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

il farmaco in questione si chiama Tysabri. Si tratta di un farmaco molto promettente che ha la capacità di ridurre il numero di ricadute della malattia e determinarne la stabilizzazione clinica riducendo la progressione. Per essere candidati a questa terapia bisogna rispettare criteri ben precisi di cui è bene discutere con il neurologo del centro sclerosi multipla che lo segue. I più comuni effetti collaterali sono : cefalea, fatica, infezioni del tratto urinario, depressione, infezioni del tratto respiratorio inferiore, dolore articolare e faringite. Esistono però degli effetti collaterali un pò più importanti di cui è bene discutere con il neurologo che eventualmente lo somministrerà.

Cordialità