Utente 140XXX
Salve, sono una ragazza di 24 anni e soffro spesso di cefalea. Mi è stata diagnosticata un'emicrania classica senza aura (episodi di dolore insopportabile e vomito) ma più frequentemente ho episodi di cefalea tensiva che partono dalla muscolatura delle spalle (trapezio), salgono al collo e poi alla testa,quasi sempre a destra. In quest'ultimo periodo inoltre sento una sorta di tensione all'articolazione temporomandibolare e ho come la sensazione di poter sbloccare questa tensione facendo "scrocchiare" la mandibola (sensazione che è del tutto psicologica, perchè ovviamente immagino che sia una manovra più dannosa che altro). A questo senso di tensione poi si accompagna dolorabilità in regione temporale e cefalea.Non ho riduzione dell'apertura orale. Lo schiocco di apertura compare anche spontaneamente (v.sbadiglio) ma in passato non era mai stato sintomatico.
Volevo sapere se lo stato di tensione muscolare che ho quasi costantemente a spalle e collo può essere correlato a questi problemi dell'ATM, che indagini diagnostiche posso fare e che tipo di provvedimenti terapeutici potrei adottare.

Vi ringrazio per la cortese attenzione e la disponibilità!

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
probabilmente lo è
eviti di forzare l'apertura nello sbadiglio o ridendo e di sovraccaricare l'articolazione con una dieta morbida fino a che il quadro clinico no sia stato studiato adeguatamente
il consiglio è di fare una visita da un medico chirurgo odontoiatra esperto in gnatologia
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Andrea Gizdulich

24% attività
0% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
la tensione muscolare può essere correlata ad un problema ortopedico della mandibola che coinvolge tutto l'apparato masticatorio e non solo all'articolazione.
La sintomatologia dolorosa miogena tuttavia non ha in genere manifestazioni dolorose di grado allarmante e non si associa a vomito per cui è da prendere in considerazione la partecipazione di un'emicrania essenziale non miogena che certamente complica il quadro clinico.
Consigliatissima comunque una visita gnatologica
Dr Andrea Gizdulich
Prof. a.c. Disordini Cranio Mandibolari
Dip. di Odontostomatologia - Università degli Studi di Firenze.
www.dccm.it

[#3] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Ha due tipi di mal di testa:
a) cefalea tensiva che Lei descrive molto bene;
b) emicrania senza aura, associata a vomito (spesso c'è).
Dovrebbe:
1) assumere farmaci per l'emicrania sotto consiglio specialistico;
2) sottoporsi a visita gnatologica (bite)
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum