Utente 171XXX
salve,riassumo in modo piu esaustivo possibile.dopo mesi di digrignamento ddenti lato sinistro diurno,appena mi si presentarono dolori-fastidi zona temporale sinistra,orecchio,(i classici fastidi del bruxismo),decisi ovviamente di smetter il mio digrinare nervoso,dato che era diurno quindi controllabile,e mangiando cibi morbidi ottengo risultati di sollievo(mai assunto antiinfiammatori),anche se il fastidio ogni tanto si ripresenta,poi una sera sforzai in una cena la mandibola con cibi solidissimi,e la mattina mi svegliati con dolore mento lato sx e all'attaccatura mandibola sx gonfiore(piccolo pallino dolente al tattoo)poi associata febbre,chiamo il medico e mi visita e dice che è influenza associata all'infiammazione del mio problema all'atm(ketodol+muscoril),consiglia di fare visita gnatologica e radiografia atm,..farò cio consigliato,ma quella "pallina"può star a rappresentar cosa?l'infiamazione?perche si presenta?le chiedo cio,perche in questi forum nessuno ha parlato di simili reazioni durante le problematiche all'atm...quindi..mi sento "isolato"...in tal caso seguiro la trafila che mi ha indicato il medico,faccio bene?radiografia,gnatologo....

[#1] dopo  
Dr. Gabriele Floria

20% attività
4% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)
MONSUMMANO TERME (PT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Impossibile rispondere senza visitare, consiglio una visita da uno specialista in ortognatodonzia o da uno specialista per l'articolazione temporomandibolare.
Certamente la problematica acuta puo essere curata con terapia farmacologica ma e' consigliabile una valutazione piu estesa che porti alla comprensione del fenomeno e se possibile ad una soluzione.

Saluti
Dr. Gabriele Floria
Dr. Gabriele Floria Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia info@floria.it

[#2] dopo  
Utente 171XXX

grazie della sua risposta,quindi le chiedo io come mi dovrei muovere a livello pratico?posso venire direttamente in uno studio e li oltre che visita verrà fatta anche radiografia zona atm come consigliatami,oppure eseguire in sede apposita radiografia e presentarmi con la stessa in uno studio dentistico specializzato in gnatologia?scusi la domanda che possa risultare banale ma sono estraneo in materia!

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Medici

24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
il suo medico di base ha ragione e l'ha ben indirizzata.
Mi permetto di aggiungere anche una RMN; altri esami specifici le verranno indicati dal gnatologo.
Le ricordo, per compeltezza che, oltre alle strutture private, può recarsi anche in quelle pubbliche.
Saluti
Dott. Alessandro Medici
www.medermal.it

[#4] dopo  
Dr. Gabriele Floria

20% attività
4% attualità
12% socialità
FIRENZE (FI)
MONSUMMANO TERME (PT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Certamente e' consigliabile fare una o piu radiografie per visualizzare le strutture anatomiche, ed oggi quasi tutti gli studi hanno le apparecchiature in studio per poter eseguire panoramiche e stratigrafie dell ATM.
La risonanza magnetica invece necessita di un centro radiologico e puo essere indicata per escludere patologie diverse.

Saluti
Gabriele Floria
www.floria.it
Dr. Gabriele Floria Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia info@floria.it

[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Se vuole dare un'occhiata https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html. TAC, RMN, possono essere un valido aiuto, fare vedere quello che in realtà si può anche sentire. Nel file http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79 si comprende come la presenza di click e click reciproco sia evidenziabile alla visita clinica. Soprattutto aiutano poco nella soluzione del problema la costruzione del bite http://www.danieletonlorenzi.it/?p=115.
Perché il vero problema è posizionare i modelli in gesso per costruire un bite preciso. Vedere fig. 5 di http://www.danieletonlorenzi.it/?category_name=come-fare-una-protesi-corretta.
In questo TAC, stratigrafie, ecc aiutano ........... il giusto.
Il nodulino che Lei sente potrebbe essere una contrattura muscolare (impossibile dirlo senza visita).
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#6] dopo  
Utente 171XXX

grazie delle vostre continue risposte!
ho appena ritirato gli esiti della radiografia temporomandibolare sx:"nn significative alterazione morfo-strutturali dei capi ossei art.della temporo mandibolare bilateralmente con rima articolare conservata in ampiezza.
scarsissima l'escursione del condilo mandibolare a bocca aperta"

vorrei sapere se la difficolata dell'escursione del condilo possa esser causa dei miei fastidi-dolori in special modo dopo pasti di natura consistente(pane,gomme,carne ecc).

adesso ho eliminato il mio digrignare,cibi che a mio avviso possano crearmi momentanei problemi,e cerco di non serrare i denti a bocca chiusa.

grazie!

[#7] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Ho eliminato il mio digrignare. Sono movimenti involontari che avvengono soprattutto la notte, difficile eliminarli da soli. Se si tratta di serramento che avviene durante il giorno invece ci sono tecniche di biofeedback che talvolta raggiungono lo scopo.
La ridotta apertura è una limitazione funzionale probabilmente su natura muscolare. la soluzione è allungare i muscoli (stretching) con un bite di altezza adeguata.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#8] dopo  
Utente 171XXX

grazie per la risposta...
ho eliminato il digrignare nel vero senso della parola,in quanto era un mio tic nervoso diurno,(differentemente alla massa che lo esegue notturno inconsciamente)...
vorrei sapere solo se i dolori-fastidi possono esser derivati da questa mia difficolta nell'apertura mandibolare?..ovvero...mangiando cibi duri,sforzo a tal punto da sentir dolore?! il problema penso che mi si sia infammata tutta la parte in causa,in quanto digrinavo anche 8 ore giornaliere e mangiavo solamente dalla parte del digrignamento..infatti il dolore lo assimilo a quello provocato dalle infiammazioni..magari zona trigemito,atm,e zone limitrofe.

[#9] dopo  
Utente 171XXX

aggiungo anche che il fastidio-dolore,tende a ritornare,quindi è consigliabile una visita gnatologica?la radiografia pur non sembrandomi di risultato grave,non mi tranquillizza,in quanto non mi da ne causa ne motivazione del presunto dolore...

[#10] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Come fa ad escludere il serramento notturno? Riguardi con attenzione i link del post 5
Ad ogni modo solo la vista gnatologica può dare risposte, la radiografia di routine (di solito) non dice molto.
Saluti
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#11] dopo  
Utente 171XXX

salve dottore!!!!
è sempre disponidibilissimo e rapidissimo!(fossero cosi tutti)volevo dirle che il mio digrignare la notte non si è mai verificato,o almeno cosi abbiamo dedotto la notte,dopo che la mia compagna per piu di una notte ha fatto la veglia per rendersene conto o meno..non rilevandone la presenza.apparte cio,dottore,esistono radiografia piu consone e dettagliate?come meglio muoversi a livello pratico..?eseguo visita gnatologica?o dal medico curante mi faccio prescrivere altro?

[#12] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il significato nella lingua greca è letteralmente “rumor di denti”. In realtà anche il “serramento dentale” è secondo i più definito come bruxismo, quindi abbiamo:
-Bruxismo “rumoroso” (digrignamento)
-Bruxismo“silenzioso” (serramento)
-Bruxismo misto
Copia incolla da https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html.
Come fa ad escludere il bruxismo silenzioso (serramento)?
Lo specialista di riferimento è lo gnatologo.
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#13] dopo  
Utente 171XXX

grazie dottore!
la terrò aggiornata!
ultima cosa,ma cme è possibile,che nel momento in cui sposti la mandibola verso destra,appena sento un leggero rumorino,se poggio il dito all'attaccatura sinistra mandibolare ovvero la parte dolente,è come sentissi la fuoriuscita di una "pallina-nervo"che a destra al tatto non sento? contrattura? o chissa quale altra cosa? è possibile che la radiografia non abbia rilevato tutto cio?

[#14] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Sono tutte cose che lo gnatologo alla visita avrà modo di dirLe.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
http://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#15] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Sicuro che ha "eliminato" il digrignare?

http://www.malocclusione.it/archivio/grindcare.htm
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)