Utente 201XXX
mio figlio 33enne questa mattina è stato ricoverato e dimesso ( x sua volonta )
per un dolore toracico non remittente, riconducibile ( pensavamo ) a uscite con
freddature durante l'ultimo dell'anno; ma a una RX del torace (2P ) Testo del referto = Esame eseguito per dolore toracico insorto da circa 4 ore. Non lesioni parenchimali a focolaio. Nodularità subcentimetrica in campo medio dx:
utile confronto con precedenti radiogrammi. Ombra cardiaca nei limiti. liberi i seni costofrenici. Si segnala areola radiopaca margini sfumati che si proietta a livello della diafisi prossimale dell'omero sn meritevole di indagini mirate in elezione.
La preoccupazione maggiore x me e mia moglie ( operai ) è quella macchia
Nodularità subcentimetrica, quanta probabilità c'è che sia causa maligna ?
quanta di altra causa ?
Mi scuso se non hò centrato lo specialista, grazie anticipato.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

la radiografia del torace è un esame "in due dimensioni" e pertanto molto impreciso, spesso vi possono essere delle false immagini date dalla sovrapposizione di strutture (per esempio vascolari/bronchiali). Quindi una "nodularità subcentimetrica" così segnalata non deve preoccuparvi più di tanto, non essendo verosimilmente nulla di preoccupante.

Il consiglio è di ripetere, per prima cosa, una nuova radiografia del torace "in due proiezioni" (una proiezione antero-posteriore e una latero-laterale), oltre ad eseguire una radiografia mirata all'omero sinistro per l'altro problema segnalato. Eseguire subito una TAC torace in questa fase sarebbe un approfondimento prematuro, con ogni probabilità sproporzionato al reperto segnalato, esponendo il paziente ad una dose di radiazioni ionizzanti ingiustificata (questo esame potrà essere eventualmente indicato in caso di ulteriore conferma dell'immagine, se dovessero esserci elementi di sospetto).


Un cordiale saluto ed un augurio di un Felice 2010.
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2006
Un Grazie sentito al Dr. Paolo Scanagatta, per la repentina risposta, il suo parere ci hà tranquillizzati,
cosa che al momento ne avevamo ( Tremendamente ) bisogno.
adesso penseremo agli accertamenti che visto le festività
non potranno essere eseguiti velocemente.
Con questa mia, voglio ringraziare a nome di tutti,
Tutti i Dottori, gli operatori nel settore, compreso i
volontari delle misericordie, croce doro etc.. che in ogni momento, cioè sempre, sono presenti e disponibili
anche oltre quello che sono i loro doveri, cosa che non è
riscontrabile in altri settori.
Un augurio di buon anno a tutti.