Utente 142XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 21 anni. Da circa due settimane avverto un fastidio alla bocca dello stomaco, come se ci fosse una pallina incastrata, non saprei come meglio spiegarlo mi scuso. il fastidio quando sono stesa e durante la notte sparisce e ritorna dopo essermi alzata la mattina. lo avverto in maniera maggiore stando seduta, come ora, alla scrivania. non ho altri dolori o fastidi nè alla gola nè al torace, nè allo stomaco o intenstino. preciso che non sento bruciore, ma solo pienezza alla bocca dello stomaco, e la avverto leggermente spostata sulla sinistra rispetto all'asse centrale del corpo. quando mangio o bevo il fastidio non cambia nè si attenua. è sempre lì presente tranne da distesa. che tipo di visita o di esame potrei fare per capire il motivo del fastidio? grazie davvero

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

i suoi sintomi sono localizzati a livello della giunzione esofagogastrica, sempre con i limiti di una valutazione a distanza, questi disturbi scompaiono in posizione sdraiata e si ripresentano una volta che rimette in piedi e nella posizione seduta.

mi perdoni se in una verosimile richiesta di risposte a domande le ponga io viceversa delle domande. purtroppo questi sono i limiti del sistema che stiamo utilizzando.

probabilmente se fosse andata dal medico tutto questo non avrebbe avuto luogo (anche se proprio dopo questo evento le persone ci scrivono!!)

che tipo di alimentazione segue?
ha utilizzato farmaci ultimamente? e se si quali?
prima delle due settimane che lei descrive non ha mai accusato sintomi simili?

in attesa delle sue risposte le auguro una buona domenica
[#2] dopo  
Utente 142XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore,
non seguo una dieta precisa, ma cerco il più possibile di mangiare in modo sano, evitando i fritti e i cibi ricchi di grassi. Durante le vacanze natalizie ho forse esagerato con il panettone, (non con gli alcolici poiché sono astemia) ma mai da avere mal di pancia, e comunque non sono aumentata di peso.

2-3 settimane fa ho assunto qualche farmaco tipo buscofen e ketodol, in tutto non più di 5 pillole e mai mischiandoli, perchè avevo costantemente mal di testa, che nel giro di qualche giorno è passato. Causa freddo forse? normalmente non ho mai mal di testa.

Prima delle 2 settimane descritte non ho accusato alcun sintomo, solo stanchezza causata dalla mia pressione costantemente bassa (l'ultima misurazione ,effettuata sotto natale, segnava 95-54)

Ho sofferto per 5 anni di fortissimi dolori addominali, nell'immediata sinistra e destra dell'ombelico, che si manifestavano di notte a stomaco vuoto ogni 60 giorni. solo con ricovero in ospedale e iniezioni di lixidol passavano. Per anni ho fatto visite all'ospedale di Padova ma nessuno è mai riuscito a comprendere il motivo. Nel maggio 2008 un medico iridologo ha scoperto che si trattava di intolleranza alimentare, mi ha tolto certi cibi e non ho più avuto mal di pancia. ogni anno faccio una visita di controllo con conseguente modificazione della dieta in base a intolleranze finite di certi cibi e nuove per altri. per ora non potrei mangiare cioccolata, pollo, pomodoro e patate, ma ogni tanto sgarro. comunque credo che se dipendesse dai miei sgarri, dovrei avvertire dolori addominali, e non questa biglia alla bocca dello stomaco! spero che anche lei possa confermare.

Scusi il papiro, ho cercato di dare più informazioni possibili!

Sono un pò preoccupata che possa trattarsi di ernia iatale, ma l'autodiagnosi paranoica sicuramente non è la giusta via.

Grazie molte
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
i farmaci che ha preso potrebbero essere la causa dei suoi sintomi, l'uso del condizionale è d'obbligo visti i limiti di ua valutazione a distanza.

mi farei vedere dal suo medico curante.

mi tenga informato