Utente 319XXX
Buongiorno ho 33 anni (34 a settembre) e io e mio marito avevamo deciso di iniziare a provare a concepire (anche con l'incitamento della ginecologa che mi dice che, avendo l'utero retroverso, potrebbero necessitarmi più tentativi..)...
Solo che dal giorno di Pasqua ho iniziato ad avere dei disturbi [un ascesso e mal di testa ecc] dovuti al dente del giudizio (terzo molare) e visto che continuo ad avere mal di testa e che ho accennato al dentista il mio pensiero di maternità, giovedì prossimo mi verrà estratto dalla dottoressa specializzata di cui si avvale per questi interventi..

Fino a qualche giorno fa, per guarire l'ascesso, ho preso un antibiotico (CLAVULIN) più il Mesulid la sera per il dolore (sennò non riuscivo a dormire) e inoltre il dentista mi ha detto che anche i 2-3 giorni dopo l'estrazione probabilmente dovrò prendere qualche antidolorifico.


La mia domanda è: quanto tempo ci vuole a smaltire gli effetti dell'antibiotico e di altri medicinali/medicazioni che dovrò prendere prima di provare a concepire?

Grazie
Silvia


[#1] dopo  
Dr. Rodolfo Rivera
24% attività +24
0 attualità +0
0 socialità +0
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Gentile Utente
Per quanto riguarda il farmaco antibiotico la vita media arriva alle 60 ore circa, il picco di concentrazione massima lo si raggiunge in circa 8 ore, viene eliminato per vie renale.
L’antinfiammatorio invece ha un’emivita di circa 3 ore e fino alla 12a ora permangono livelli attivi di farmaco. Anche qui l'eliminazione è prevalentemente urinaria, con circa il 98% della dose assunta eliminato nelle 24 ore, senza dare origine a fenomeni di accumulo per trattamenti prolungati.
Sarebbe opportuno trattare prime e concepire dopo.
Gentilmente

Dr. Rodolfo RIVERA
[#2] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2007
grazie mille.
Saluti.
Silvia