Utente 109XXX
Buonasera sono una ragazza di 23 anni e ho un problema con la penicillina. A causa di un'infezione il medico mi ha prescritto le punture di penicillina, ho fatto 5 giorni fa la terza e adesso ho un bozzo duro proprio nella zona dove è stato somministrato il farmaco, cosa posso fare? è pericoloso? come posso aiutare il farmaco a sciogliersi? posso usare una crema all'arnica? in attesa di risposta vi ringrazio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
144148

Cancellato nel 2011
Gentile utente,
credo che si sia formato un ematoma locale, soprattutto se la zona è divenuta ecchimotica (livida). Normalmente gli ematomi da trauma post-iniettivo si risolvono in pochi giorni. La penicillina è un farmaco che di norma si riassorbe, a differenza di quelli invece "oleosi" che possono persistere anche negli anni. Normalmente il rischio più temibile legato alla somministrazione intramuscolare non è tanto l'ematoma ma l'ascesso gluteo che si istaura quando l'iniezione è stata fatta senza le corrette modalità di disinfezione della cute. Se così fosse, però, la zona apparirebbe molto calda e dolente con associata anche qualche linea di febbre. Il mio consiglio è di applicare intanto una pomata a base di Escina e di farsi comunque vedere dal suo medico curante per essere più tranqilli.
Buona giornata