Utente
Salve medici, ho un problema serio e quindi ho urgente bisogno di un vostro parere. Oggi sono stato aggredito a sorpresa da un folle (un tossicodipende?). Mi ha mollato un violentissimo schiaffo in faccia, colpendomi precisamente all'altezza della tempia sinistra, senza che io potessi prepararmi ad un attacco simile.

Ora, a distanza di quasi 4 ore, ho notato che nella parte interessata, oltre al rossore per la botta subìta, si nota un ematoma nero quasi all'altezza del sopracciglio sx, in pratica dove sono stato colpito. Se provo a toccarmi sulla parte annerita sento del dolore, e adesso sembra esserci anche del gonfiore.

Ho paura perchè so che quella è una zona delicata, adesso cosa devo fare? Devo andare al pronto soccorso oppure è tutto normale e passerà nei prossimi giorni?

Spero vogliate rispondere al piu presto al mio problema. Grazie sin da adesso per le vostre risposte.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Magari si potesse sempre fare una valutazione di un trauma
a distanza tramite Internet.
Quanto descrive è l'esito frequente di un trauma il più delle volte senza conseguenze. Ma solo una visita può confermarlo e quindi se avesse dubbi si rechi al Pronto Soccorso. Intanto una borsa del ghiaccio potrebbe arrestare l'estendersi dell'ematoma.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la pronta risposta, ancora non sono andato al Pronto soccorso poichè il dolore non è intenso, lo avverto solo se mi tocco sulla parte interessata o se chiudo l'occhio con forza. Adesso però mi sento ansioso e ho paura per la notte. Voglio dire, è rischioso poter dormire dopo una botta così violenta?

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Vedo solo adesso la sua replica e suppongo che ormai sia tutto risolto.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore. Fortunatamente la notte l'ho passata (ero molto ansioso e impaurito), anche se stamattina sento ancora del dolore per via dell'ematoma. Entro quanto tempo dovrebbe normalizzarsi la situazione?

[#5]  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile Utente, mi permetta di intervenire per precisarle che in situazioni del genere, il ricorso al Pronto Soccorso oltre che per una primaria esigenza medica è anche di significato medico-legale.
Al di la di quella che fosse la condizione "mentale" dell'aggressore: folle (nel senso di malato mentale? di persona accertata incapace di intendere e volere?) o di tossicodipendente.... o semplicemnte di delinquente (la ritengo quest'ultima la più adatta) al di al di questo dicevo è l'unico modo per poter far valere e ulteriormente supportare le sue ragioni in un più civile contesto giudiziario. Soprattutto se, Dio non voglia, per una qualunque ragione il trauma possa complicarsi a distanza di ore o di giorni.
Non per spaventarla perchè sicuramente sarà ora trascorso tempo sufficiente a lasciare come postumo solo un brutto ricordo, ma per possibili eventi futuri.
Cordialmente
La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO