Utente 145XXX
Salve Dottore, sono una ragazza di circa 26 anni. Nella fine del 2005 mi è stata riscontrata un'allergia agli acari della polvere, premettendo che io svolgo la professione di pasiccera,forse sarà dovuto anche a questo poichè ho a che fare con diversi tipi di polveri,ma soprattutto con i cartoni da imballagio che mi provocano una forte reazione allergica al solo contatto con tali oggetti.Le prime reazioni alla presenza della polvere sono arrosamento visivo di punti della fronte,delle guance e del mento,nonchè forte prurito generico. Dal novembre2005 al novembre2006 ho preso l'antistaminico aerius da 5mg e poi ho ripetuto le prove, e ho fatto anche degli esami di labortorio particolari perchè mi è stata riscontrata, anche se significativa, un'allergia alla parietaria, quella agli acari era peggiorata, quindi abbiamo cominciato con la mia allergologa ad effettuare la somministrazione del vaccino per l'allergia in varie dosi e in vari tempi, cioè inizialmente una volta a settimana, poi ogni due settimane e via di seguito, nel frattempo ho sempre continuato a prendere l'aerius, non potevo lasciarlo per più di tre giorni (per la pausa consigliata dal medico) perchè stavo male, sentivo che il prurito si moltiplicava di brutto e appena lo riprendevo migliorava, poi non mi ha più fatto effetto e l'allergologa ha ritenuto opportuno prescrivermene uno più forte e cioè il kestine da 10mg, a luglio 2009 ho concluso il ciclo del vaccino, ma continuo a prendere il kestine, anche se molto discontinuamente (dato che il medico mi ha consigliato così), ma mi rendo conto che non è mai cambiato nulla, ho comunque gli stessi sintomi che ho dal 2005 (anzi peggiorati) e cioè, un prurito persistente e grave in ogni parte del corpo per l'intera giornata, anche se a momenti è davvero insopportabile, poi ho continuamente problemi respiratori, in pratica sento di avere il naso libero e respirare al 50%,per vari motivi o movimenti o pressioni strane sulla pelle (in ogni parte del corpo) ho immediati arrossamenti accompagnati nei casi più gravi da "bozzi"(tipo punture di zanzaraa di varie forme e dimensioni),ho le difese immunitarie a terra (da quando ho cominciato a fare il vaccino) in pratica mi raffreddo e mi ammalo con estrema facilità, ad ogni insignificante episodio di colpo di freddo,e l'estate 2009 ho patito per ben tre mesi per una congiuntivite allergica agli occhi,che mi ha fatto finire in ospedale data la gravità e che ho curato con vari colliri prescritti da un oculista. Insomma ad oggi ho tutti questi continui sintomi che rendono invivibile ogni mia giornata, può immaginare.Inoltre dall'estate scorsa avverto prurito e starnutisco quando maneggio grosse quantità di farina e probabilmente son allergica anche a quella, anche se le prove non le ho fatte. Non sò più che fare, come ha letto ne ho provate tante, La prego gentilmente di aiutarmi, son davvero disperata, è difficile vivere serenamente in queste condizioni.Grazie in anticipo per la Sua disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Volevo dirle, innanzitutto che il suo caso è un pò complesso e a quanto pare credo sia necessario rifare i test e fare anche un pannello molto ampio, magari completati da un patch test al fine di saperne di più.
Non è possibile e pensabile che vi sia un aggravamento della sintomatologia se tutto è stato fatto a regola d'arte.
Manca qualche test da fare per avere delle risposte e fare il punto su cosa scatena tutti i disturbi che ha.

Cordiali saluti

Dott. Antonio Corica
Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio tante per avermi risposto, mi consulterò allora col mio medico di base affinchè mi prescriva i test da Lei consigliati, Le farò sapere più in là quindi. Grazie ancora, distinti saluti.

[#3] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore, Le scrivo in quanto mi è sorto un dubbio, la mia potrebbe essere allergia al nichel? Perchè informandomi ho notato che i sintomi corrispondono tutti ed esattamente in quanto oltre ai suddetti sintomi soffro di gastrite da alcuni anni, peggiorata in questi ultimi mesi poichè ora ho sempre doloretti allo stomaco e in alcuni momenti della giornata flautolenza e reflusso gastrico. Mi farebbe piacere avere un Suo ulteriore parere su questa possibilità, restando comunque che devo ripetere anche le prove per l'allergia alla polvere. Potrei averle entrambe? Le prove per quella al nichel comunque non mi son mai state prescritte nè consigliate. Grazie
[#4] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
l'allergia al nichel è sopratutto da contatto se ne parla tanto dal punto di vista di altri sintomi ma poi in sostanza se non si è allergici al patch test non si intrapende nessuna terapia se non limitarne il contatto e mangiar scatolette non è una buona abitudine.

Ritengo una possibilità remota che i suoi sintomi siano dovuti al nichel.

Dott. Antonio Corica
Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica




[#5] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore, gli esami che Lei mi ha consigliato li farò i primi di marzo; ora però vorrei chiederLe com è possibile che io dall'inizio di tutta questa storia ho le difese immunitarie sempre più basse, in pratica in media ogni mese e mezzo circa mi raffreddo e quindi ho ulteriore problema. Sarà stato il ciclo del vaccino o magari l'uso dell'antisaminico? Non sò più che pensare, che mi consiglia di fare? Le potrei rinforzare con cosa??? Grazie