Utente 131XXX
Salve,

vorrei sapere quali analisi o test sono attendibili per diagnosticare con certezza una candidosi del tratto intestinale.

Apparte COPROCOLTURA PER MICETI e RICERCA A FRESCO PER MICETI quali altri test, e inoltre quali tra i due esami sopra citati è più attendibile?

Inoltre qual è il significato clinico di una coprocoltura per miceti che rileva la presenza di numerosissime colonie di SACCAROMICETE CEREVISIAE ma non di CANDIDA?



Vi Ringrazio
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la candidosi intestinale è una diagnosi clinico-strumentale.
La coprocoltura o l' esame a fresco delle feci può dirci qualcosa soltanto in presenza di germi patogeni ( che cioè sono in grado di dare patologia). Non è il caso della Candida e nemmeno di Saccaromices.
L'unico esame utile è una colonscopia ( da eseguirsi solo se sono presenti diarrea o altri sintomi) e qualora questa evidenzi lesioni sulle quali deve essere effettuato un prelievo bioptico.

Cordiali Saluti