Utente 140XXX
Buon giorno dottori

Voglio chiedervi un infotmazione riguardo alle tante terapie sull attenuazione di cicatrici acneiche..

Uno dei riferimenti per tali terapie e il collagene giusto??

Nel caso di cicatrici superficiali e lievemente depresse sulla fronte non puo essere utile il nuovo filler dermico collagene evolvence con la tecnologia glimatrix ecc.. ecc..il quale non prevde test ne effetti indesiderati particolari..??

grazie in anticipo e cari saluti
[#1] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
24% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
cara amica,ritengo che per attenuare le cicatrici di acne sia indicata la terapia domiciliare abbinata a quella professionale effettuata in studio.In merito a quest'ultima,i peelings seriati o il laser co2 siano efficaci,abbinati eventulamente ad un filler per le cicatrici piu' depresse,dove l'acido jaluronico riveste un ruolo importante anche per la sua azione di stimolo sui fibroblasti.
saluti
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
quindi dallle sue parole dottore un filler al collagene o allo ialuroonico non detiene alcuna efficacia da solo?

NB:Parlo di cicatrici lievemente dislivellate rispetto al resto della pell che si notano solo con una particolare cadenza di luce;

ggrazie dottore molto gentile
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Amedeo Moscati
24% attività
0% attualità
4% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2002
anche io ho riscontrato che le microiniezioni da sole possono correggere la cicatrice con avvallamento centrale e con bordi degradandi, non ripidi e netti. Per questo motivo effettuo per un trattamento completo, prima una o due sedute di una metodica che asporti gli stati superficiali di cute e renda un pò tutte le cicatici a bordi soft e poi riempio il fondo con le micro. salutissimi.
[#4] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la risposta dottore..e proprio que tipo di cicatrici che intendo cioe quelle a scodellina con bordi soffici; tanto che alcune tirandole con il dito per fare un prova "scompaiono"..

Per microiniezioni intende solo filler riempitivi(ac ialuronico-collagene ecc..)o anche percaso biorivitalizzazione e biostimolazione con acido ialuronico??

SALUTI
[#5] dopo  
Dr.ssa Elena Paglia
24% attività
20% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gent.le Sig.ra,
anch'io concordo con quello che le hanno detto i colleghi e aggiungo che i rivitalizzanti non sono adatti al riempimento delle cicatrici. La cosa migliore sarebbe poter effettuare un peeling fisico (laser ad esempio) o chimico (acidi tipo TCA) e successivamente riempirle con fillers. L'acido jaluronico attualemente è preferibile al collagene.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Andrea Servili
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
concordo con i colleghi e,anche io ritengo che debbano essere prima trattate fisicamente o chimicamente.Se non sono molto profonde si sottoponga a dei peeling chimici poi riempimento con acido jaluronico.

Saluti
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Di Toro
16% attività
0% attualità
0% socialità
MILAZZO (ME)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2008
Gent.ma Sig.ra per quanto riguarda la mia esperienza sul trattamento di cicatrici post acneiche posso affermare che nella pratica amburatoriale ho ottenuto buoni risultati effettuando un peeling con TCA alternandolo a distanza di 15 gg con microiniezioni di CO2 (carbossiterapia)ed aminoacidi. I risultati sono soddisfacenti e duraduri. Grazie.
Distinti saluti Giuseppe Di Toro
[#8] dopo  
Dr. Amedeo Moscati
24% attività
0% attualità
4% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2002
Le sconsiglio inoltre di sottoporsi ad una metodica che asporti strati di epidermide nel periodo primavera estate, poichè avrebbe poi delle macchie. Io , da Roma in giù, mi fermo già a febbraio e riprendo a novembre!!