Utente 147XXX
Salve,
sono un ragazzo di 21 anni e avrei delle domande da porvi. Innanzitutto è da sempre che il mio sperma invece di essere bianco e molto denso, è di colore trasparente e molto liquido. Un anno fa circa ho fatto l'analisi dello sperma(non ricordo il nome esatto dell' analisi) e il mio dottore mi ha solo detto che i miei spermatozoi sono un po più deboli di quelli normali e che invece la cosa più strana era la quantità di sperma prodotta dalla mia eiaculazione, ovvero una quantità tropo bassa, ma disse comunque di non preoccuparsi. In realtà un altro problema (se cosi si può chiamare) è che quando ho una eiaculazione "schizzo" poco e lo sperma tende a rimanere appiccicato al glande.
Il problema più grande che però volevo esporvi è che per raggiungere l'eiaculazione, sia masturbandomi che in un rapporto sessuale, ho bisogno di trattenere il fiato. Mi spiego meglio: quando ho intenzione di eiaculare comincio a trattenere il fiato fino a quando riesco, riprendo aria e ricomincio a trattenere il fiato e vado avanti cosi finchè non riesco a eiaculare. La cosa è un po frustrante perchè nel rapporto sessuale per raggiungere l'orgasmo ad un certo punto devo quasi dimenticarmi della mia partner e concentrarmi su questo particolare tipo di respirazione. Devo anche specificare che nella masturbazione questa tecnica mi porta all'orgasmo in 5 minuti mentre nel rapporto sessuale faccio fatica a raggiungere l'orgasmo, a volte ci impiego anche più di un'ora. Se poi uso il preservativo la cosa diventa ancora più difficile, infatti in vita mia non sono mai riuscito ad avere un rapporto completo indossando il preservativo.
Grazie per l'attenzione,attendo una risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,quanto racconta non mi sembra essere "patologico",bensì suscettibile di modifiche man mano che maturerà nuove esperienze.E' frequente il riscontro del disagio,sia eiaculatorio che erettivo,legato all'uso del profilattico,mentre il problema dell'apnea para eiaculatoria é una caratteristica Sua peculiare,sulla quale non saprei darLe una risposta per risolverla.Circa il liquido seminale,i
dati che ci trasmette sono insufficienti e,quindi,rimaniamo a quanto affermato dal medico di famiglia.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
mi sono ricordato di avere ancora gli esiti dell'esame.Li riporto di seguito:

Volume ml 0.4
pH 7.5
colore avorio
viscosità normale
liquefazione dopo 60 minuti completa
agglutinazioni assenti

NUMERO SPERMATOZOI

milioni per ml 68
milioni per eiaculato 27.2

motilità dopo 60 minuti
tipo "a" lineare attiva 5.8
tipo "b" lineare non attiva 30.8
tipo "c" non progressiva 14.7
tipo "d" immobili 48.7

motilità dopo 120 minuti
tipo "a" lineare attiva 4.3
tipo "b" lineare non attiva 28.2
tipo "c" non progressiva 12.6
tipo "d" immobili 54.9

ESAME MORFOLOGICO

forme normali 39
anomalie della testa 40
anomalie tratto intermedio 11
anomalie della coda 10

CELLULE ROTONDE
milioni per ml 2 .6
cellule della spermatogenesi 100%
cellule epiteliali presenti
emazie assenti
batteri assenti

DIAGNOSI

oligozoospermia:LIEVE

astenozoospermia:LIEVE
teratozoospermia:ASSENTE

COn questi dati sapete consigliarmi se fare magari un'altra visita o posso stare tranquillo?per quanto riguarda invece la questione respiratoria nessun consiglio?mi chiedevo inoltre se proprio la respirazione può influire sull'eiaculazione(tipo di sperma,quantità etc...)
ringrazio per l'attenzione


[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la respirazione non incide sulla eiaculazione.Quanto allo spermiogramma,anche se eseguito senza il rispetto dei criteri consigliati dalla OMS,mostra alterazioni significative dei parametri qualitativi (motilità spermatozoaria) che,però,potrebbero,a naso,essere dovuti ad una raccolta incompleta ,o perdita di una parte dello stesso liquido nella raccolta (fuoriuscita della prima frazione dal contenitore).A questo punto,una visita specialistica andrologica si impone.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
la ringrazio per la risposta. Al più presto provvederò ad effettuare una visita specialistica. Nel frattempo, per mettermi il cuore in pace(visto che è il mio terrore) sa dirmi se queste alterazioni potrebbero essere sintomo di infertilità?perchè ripeto che il mio terrore è quello di non riuscire ad avere figli in futuro.
Ringrazio per la disponibilità,
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la possibilità di procreare é certa.Non é certo che ciò avvenga...nessun umano può affermarlo ma solo ipotizzarne una prognosi dopo una diagnosi andrologica.
Cordialità.